Albizzate

Crollo di Albizzate, chiuse le indagini. Si attende la decisione del Pm

Pcco meno di cinque mesi fa, il crollo di un cornicione in viale Marconi uccise una mamma e i suoi due bambini di 1 e 5 anni. Il terzo si salvò per miracolo

Crollo di Albizzate, chiuse le indagini. Si attende la decisione del Pm
Varese, 16 Novembre 2020 ore 14:13

Notificati gli avvisi di conclusione delle indagini per il crollo di Albizzate del 24 giugno che uccise Faouzia e i due figli piccoli Yaoucut e Soulaymane. Si attende ora la decisione del Pm Nadia Calcaterra.

Crollo di Albizzate, indagini concluse

Concluse le indagini sul crollo di Albizzate, ora si attende di sapere se il Pm procederà alla richiesta di archiviazione o, come sembra più probabile, al rinvio a giudizio. Sono passati quasi cinque mesi da quel tremendo pomeriggio in cui un’intero cornicione di un edificio di via Marconi crollo distruggendo in pochi istanti la famiglia di Noureddine Hannach: su quel lato della strada stavano infatti passeggiando la moglie Faouzia e i due figli Yaoucut e Soulaymane rispettivamente di cinque e un anno. A salvarsi, oltre al sindaco di Albizzate e a una passante colpita solo lievemente dai calcinacci, il terzo figlio di Faouzia, Adam, che si era appena allontanato per salutare un amico dall’altro lato della strada e, giratosi dopo aver sentito il frastuono del crollo, al posto di mamma e fratellini aveva trovato solo macerie e polvere.

LEGGI ANCHE: Crollo di Albizzate, crepe “strutturali” sulle pareti dell’edificio prima del crollo fatale

Indagati, il proprietario Giovanni Antonio Colombo e il progettista dell’intervento risalente agli anni ’90, Cesare Gallazzi.

In questi cinque mesi si è cercato di capire, fra testimonianze e rilevazioni eseguite anche sull’edificio gemello all’altro lato della strada, frutto dello stesso intervento edilizio, se vi siano stati ritardi e negligenze da parte del proprietario o se si sia trattato di un cedimento imprevedibile. Ora non resta che attendere l’esito di quegli studi, e nel primo caso l’esito del processo con l’individuazione delle eventuali responsabilità.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia