Saronno

La raccolta firme per l'Ospedale di Saronno sarà consegnata al sindaco

Chiusa a gennaio, lunedì le tremila sottoscrizioni arriveranno sulla scrivania di Airoldi. "Nessuna risposta finora dall'assessore Moratti"

La raccolta firme per l'Ospedale di Saronno sarà consegnata al sindaco
Politica Saronno, 09 Settembre 2021 ore 10:14

La raccolta firme per l'Ospedale di Saronno era stata lanciata a maggio 2020 da Obiettivo Saronno e si era chiusa lo scorso gennaio. Lunedì 13 settembre, a quasi sei mesi di distanza, sarà consegnata al sindaco Augusto Airoldi.

La raccolta firme per l'Ospedale arriverà al sindaco

Saranno consegnate lunedì le oltre tremila sottoscrizioni della petizione a favore dell'Ospedale di Saronno raccolte l'anno scorso da Obiettivo Saronno. Finisce la lunga attesa dalla chiusura delle sottoscrizioni che aveva fatto alzare qualche sopracciglio nelle opposizioni.

"Con questa iniziativa - spiegano da Obiettivo Saronno, promotore e oggi forza rappresentata nella Giunta Airoldi - abbiamo voluto che si tornasse a parlare del destino del nostro Ospedale cittadino e dare voce alle Persone che vivono nel territorio saronnese e che attendono con ottimismo l'evolversi della situazione, certi dell'importanza della loro partecipazione su temi fondamentali come la salute".

La comunicazione da parte del gruppo arriva l'indomani di un duro comunicato stampa firmato dal Comitato per la difesa e la salvaguardia dell'ospedale cittadino, in cui si lamentava l'assenza di passi concreti a seguito delle tante promesse sul futuro della struttura fatte negli ultimi anni. "Ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta in merito alla richiesta di incontro inviata in data 4 maggio a Regione Lombardia ed in particolare al Vice Presidente e Assessore al Welfare Letizia Moratti, riguardo la consegna della copia della petizione di sensibilizzazione per l'Ospedale, avente come destinatario proprio Regione Lombardia - aggiungono da Obiettivo Saronno - Non per questo non porteremo a termine il 'mandato' affidatoci direttamente dai Cittadini e prossimamente consegneremo anche a Regione Lombardia e ad ASST Valle Olona la petizione, dando finalmente voce e risalto a tutti coloro che credono nella possibilità che il nostro Ospedale possa tornare ad essere un eccellente Presidio di I Livello".