Politica
Luino

Frana di Luino, Monti replica ad Astuti: "Solita polemica da campagna elettorale"

Il consigliere regionale leghista: "Sul dissesto idrogeologico e la difesa del suolo messi a disposizione 400 milioni di euro in 5 anni"

Frana di Luino, Monti replica ad Astuti: "Solita polemica da campagna elettorale"
Politica Valli e Laghi, 07 Gennaio 2023 ore 11:56

Demagogia e campagna elettorale: così il consigliere regionale della Lega Emanuele Monti in una nota replica al collega dem Samuele Astuti, che ieri dopo la frana nel Comune di Luino aveva attaccato il centrodestra del Pirellone.

Frana di Luino, Monti: "Al lavoro per una soluzione"

Mi sono confrontato con l’assessore regionale alla Protezione civile, Pietro Foroni, il consigliere provinciale delegato alla Protezione civile, Alberto Barcaro, e con il Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, Simone Castoldi, per trovare celermente una soluzione. Tutti quanti stiamo lavorando insieme all’amministrazione comunale e alla prefettura e da Regione Lombardia assicuriamo il massimo supporto a tutte le persone coinvolte che peraltro sono già state ricollocate tra parenti e strutture del territorio. Lunedì sarà convocato un tavolo di coordinamento per proseguire con gli interventi”.

Così Emanuele Monti, consigliere regionale leghista, in risposta a Samuele Astuti (Partito democratico).

Il botta e risposta con Astuti

Ieri Astuti aveva puntato il dito contro il centrodestra in Regione, che in occasione della discussione sul Bilancio aveva bocciato un emendamento a firma dem da 100mila euro destinato proprio a Luino.

“Solita polemica di Astuti in campagna elettorale e oltretutto dicendo falsità - replica Monti - l’emendamento a cui fa riferimento, come altre centinaia di quel tipo, non aveva alcuna copertura economica e solo un forte significato strumentale. Troppo facile fare demagogia quando si è all’opposizione. Noi siamo diversi perché facciamo i fatti: sul dissesto idrogeologico e la difesa del suolo abbiamo messo a disposizione fondi regionali per 400 milioni di euro in 5 anni e un grande sforzo sta arrivando ora dal Pnrr e dal Governo centrale”.

Seguici sui nostri canali