Cronaca
Sicurezza

Violenza sessuale sul treno e tentata in stazione, Forza Italia: "Inaccettabile"

Plauso ai carabinieri di Saronno che hanno identificato i due sospetti in poche ore e dura condanna per quanto avvenuto: "Non è più tollerabile che una donna non possa viaggiare su un mezzo pubblico senza sentirsi sicura"

Violenza sessuale sul treno e tentata in stazione, Forza Italia: "Inaccettabile"
Cronaca Saronno, 06 Dicembre 2021 ore 13:40

Dura reazione del gruppo di Forza Italia Saronno dopo la notizia, ripresa poi da media e tv nazionali, della doppia violenza (la prima purtroppo riuscita, la seconda tentata) avvenuta venerdì sera sul treno da Saronno a Varese e poi in stazione a Venegono Inferiore.

Di seguito, il comunicato stampa.

Violenza sessuale sul treno, Forza Italia: "Inaccettabile"

La notizia ripresa da tutta la stampa e le Tv nazionali della violenza sessuale perpetrata sul treno Varese-Saronno e alla stazione di Venegono Inferiore ai danni di due ragazze di 22 anni, ha turbato tutti e aumentato se possibile il senso di profonda insicurezza che attanaglia soprattutto le donne che utilizzano i mezzi pubblici in ore serali. Tutto ciò è inaccettabile, abbiamo il diritto di vivere in una città sicura a qualsiasi ora del giorno e della notte! Siamo tuttavia molto confortati dalla pronta risposta delle forze dell'ordine che a distanza di poche ore dai fatti hanno arrestato i due presunti violentatori, uno italiano e uno straniero entrambi con numerosi precedenti penali.

La triste vicenda ci suggerisce alcune considerazioni.

Primo. Le donne molestate denuncino sempre e tempestivamente gli aggressori fidandosi delle Forze dell'Ordine, denunciare non è mai tempo perso!

Secondo. Le telecamere sono un mezzo fondamentale per individuare i colpevoli di crimini in luogo pubblico, vanno potenziate anche alla stazione di Saronno e bisogna aumentare l'illuminazione sia sul retro stazione sia all’uscita verso il parcheggio di via Milano.

Terzo. I treni e le stazioni sono un luogo particolarmente sensibile, vanno presidiati incessantemente specie in ore serali se necessario con personale di vigilanza a contratto.

 Quarto. Un grande plauso agli uomini della Compagnia Carabinieri di Saronno comandati dal Maggiore Suriano che hanno riconosciuto gli aggressori in un contesto del tutto casuale (una chiamata per schiamazzi) dimostrando che le fotosegnalazioni sono utili se unite alla professionalità e all'intuito degli operatori sul campo.

Su tema interviene anche la Responsabile Provinciale di Azzurro Donna Rosa Tagliani:

“Non è più tollerabile che una donna non possa viaggiare su un mezzo pubblico senza sentirsi sicura. Non possiamo non sottolineare l’impegno delle Forze dell’Ordine che in questa circostanza sono risaliti tempestivamente ai responsabili dell’aggressione”.

Seguici sui nostri canali