Cronaca
Doppio episodio

Violenza e molestie in treno e stazione: due giovani vittime a Vedano e Venegono

Due coetanee vittime sembra dello stesso uomo che avrebbe approfittato del vagone e della stazione vuoti in tarda serata

Violenza e molestie in treno e stazione: due giovani vittime a Vedano e Venegono
Cronaca Tradate, 04 Dicembre 2021 ore 12:13

Doppio intervento dei soccorsi, doppio tremendo fatto con vittima due 22enni nella tarda ora di ieri, venerdì 3 dicembre, prima sul treno e poi in stazione a Vedano Olona e Venegono Inferiore.

Violenze e molestie, due ragazze vittime a Vedano e Venegono

La prima alle 22.04 a Vedano, la seconda alle 22.15 a Venegono Inferiore. Sono le due richieste di soccorso ricevute ieri sera dalla centrale Areu, entrambe per aggressione, entrambe da due coetanee, due ragazze di 22 anni. Vittime di molestie e, pare, di almeno una tentata violenza.

Il primo fatto, quello "di Vedano", sarebbe avvenuto sul treno, con l'aggressione e tentativo di violenza sessuale. Ignota per ora l'identità dell'autore, che da quanto si apprende parrebbe essere di origine straniera. Il predatore avrebbe approfittato della carrozza del treno vuota, avventandosi sulla sua vittima, soccorsa poi in stazione a Vedano e trasportata in codice giallo all'Ospedale Del Ponte per le cure e i necessari accertamenti.

Pochi minuti dopo, il tempo che il treno arrivasse a Venegono Inferiore, e una nuova chiamata. Da un'altra ragazza, anche lei di 22 anni. Una milanese che stava aspettando il treno che l'avrebbe riportata a casa. Lei sarebbe stata avvicinata, probabilmente, dallo stesso soggetto e da un secondo, un compare, mentre si trovava in sala d'attesa. E' riuscita però a reagire e ad allontanarli entrambi. Anche lei è stata raggiunta rapidamente dai soccorsi, anche lei è stata portata al Del Ponte in codice giallo.

Sui due fatti indaga la Polfer di Varese  con la collaborazione sia dei carabinieri della Compagnia di Saronno e sia di quelli della Tenenza di Tradate, alla ricerca di qualsiasi possibile traccia dell'aggressore anche con l'aiuto delle telecamere di sorveglianza delle stazioni.

Seguici sui nostri canali