Parco giochi

Il Pratone per ora non chiude. Il sindaco: “Dipenderà dai cittadini”

L'appello del primo cittadino: "Non ci sono soluzioni di mezzo: invito tutti alla responsabilità"

Il Pratone per ora non chiude. Il sindaco: “Dipenderà dai cittadini”
Tradate, 14 Novembre 2020 ore 12:29

Diverse Amministrazioni stanno iniziando a chiudere i parchi cittadini ed emettere ordinanze particolari per regolarne afflussi e presenze. Venegono Superiore invece, per il momento, non interverrà con restrizioni ulteriori sul Parco Pratone.

Il Pratone resta aperto, se si rispettano le regole

Aperto ma con riserva. Così il sindaco Ambrogio Crespi risponde alla domanda se abbia intenzione o meno di chiudere il Pratone come fatto coi rispettivi parchi comunali da alcuni sindaci, tra cui il saronnese Airoldi, o di limitarne la fruizione come fatto dal collega di Vedano Olona Citterio.

LEGGI ANCHE: Stretta sui parchi gioco a Vedano: divieto di fumo, niente cani e massimo 12 anni

“Le ordinanze poi vanno fatte rispettare, e come in primavera non possiamo pensare di mettere un presidio fisso della Polizia locale al Pratone – spiega Crespi – Per quanto riguarda la chiusura, fino ad ora i venegonesi hanno dimostrato di essere rispettosi delle regole. Non ci sono soluzioni di mezzo praticabili: o aperto, o chiuso. E chiudere il Pratone significherebbe privare i cittadini e soprattutto le famiglie di uno spazio ampio dove poter fare una passeggiata o passare del tempo all’aperto coi propri figli, come permesso dal Dpcm e non intendiamo farlo se non sarà necessario. Per questo mi appello a tutti i nostri concittadini: rispettate le regole, sempre, indossando mascherine e mantenendo le distanze ogni volta che uscite, evitando gli assembramenti anche tra i bambini e i ragazzi. Se saremo tutti responsabili non ci sarà bisogno di inserire regole più restrittive“.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia