Saronno

Airoldi ha firmato l’ordinanza: chiudono i parchi di Saronno (ma non tutti)

Tante comunque le aree verdi rimaste aperte. Il sindaco avverte: "Vietato attraversare la città per andare al Lura, si deve restare vicino casa"

Airoldi ha firmato l’ordinanza: chiudono i parchi di Saronno (ma non tutti)
Saronno, 10 Novembre 2020 ore 17:01

Chiudono i parchi di Saronno ma, come anticipava anche l’assessore all’Ambiente Franco Casali, alcuni resteranno aperti.

Parchi di Saronno, si chiude: “Assembramenti persistenti”

Troppi assembramenti, si chiude. Il sindaco di Saronno lo aveva anticipato nei giorni scorsi, e l’assessore Franco Casali aveva chiarito i perchè della decisione che ieri, lunedì 9 novembre, è stata tradotta in ordinanza che sarà in vigore fino al 20 novembre.

A chiudere, “con l’obiettivo di effettuare una prevenzione anti-Covid più efficace”, spiegano dal Comune, saranno quindi i parchi di:

  • Via Varese (Parco ex-Seminario)
  • Via Carlo Porta (Parco Salvo D’Acquisto)
  • Pizza Unità d’Italia (Parco De’ Rocchi)
  • Via Fratelli Cervi (Parco Il Gabbiano)
  • Via Reina
  • Via Da Vinci (Skate Park)

Attenzione a quelli aperti

Resteranno invece aperti tutti gli altri parchi cittadini, dove i cittadini potranno recarsi per praticare attività motoria. Questa però dovrà essere in linea con quanto permesso dall’ultimo Dpcm: senza assembramenti, con la mascherina e soprattutto solo nelle vicinanze del proprio domicilio. “Per questo – aggiunge l’Amministrazione – invitiamo i cittadini a utilizzare gli spazi di verde pubblico esclusivamente in prossimità della propria residenza con l’indicazione di non stazionarvi. È consentito fare una passeggiata nel parco sotto casa ma non attraversare la città per andare al parco del Lura”. A garantire il rispetto delle regole la Polizia locale, che interverrà con controlli e, se necessario, sanzioni.

“Siamo ben consapevoli del disagio provocato dalle restrizioni imposte dal Dpcm. Invitiamo tuttavia con fermezza i saronnesi al rispetto delle regole di distanziamento e protezione, confermando che lavoreremo affinché tutti i provvedimenti di divieto possano durare lo stretto necessario per contenere l’aumento dei contagi che sta purtroppo colpendo il nostro territorio”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia