Cronaca
Guerra social

"Cari No Vax, non passerete". E loro assaltano la pagina del sindaco

Oltre 2300 commenti dei "guerrieri" V_V al post del sindaco di Saronno dopo le scritte No Vax comparse in città. E c'è pure chi lo accusa di nazismo

"Cari No Vax, non passerete". E loro assaltano la pagina del sindaco
Cronaca Saronno, 19 Novembre 2021 ore 10:21

La risposta dei No Vax di V_V alla "provocazione" del sindaco di Saronno Augusto Airoldi: shitstorm nei commenti al suo post dopo i graffiti apparsi in città.

"Cari No Vax, non passerete": shitstorm di V_V sulla pagina del sindaco

"Cari No VAX, Saronno è una comunità che tiene alla sua salute, specialmente a quella dei suoi figli: non passerete, fatevene una ragione!"

Questo il commento del sindaco Augusto Airoldi, dopo che a Saronno erano comparse su strade e muri le scritte No Vax firmate dai "guerrieri" di V_V, lo stesso gruppo cui appartenevano la donna di Rovellasca e l'uomo di Buguggiate denunciati ieri dalla Polizia.

Gruppo di "difensori della libertà", come si autoproclamano, che sui canali Telegram condividono complottismi, propaganda contro i vaccini e, come emerso dalle indagini, coordinano e programmano raid vandalici e paventano attacchi a politici, medici e rappresentanti delle istituzioni "rei" di promuovere la vaccinazione e difendere il Green Pass.

Ma oltre alle azioni "concrete", per lo più a colpi di bombolette spray, da lì si lanciano anche le shitstorm sulle piazze social: recensioni negative ai locali che applicano le normative sul Green Pass e, come accaduto ad Airoldi, pioggia di commenti in risposta alle prese di posizione pro-vaccini.

Nel giro di poche ore, la sezione commenti al post del sindaco saronnese ha visto un vero e proprio assalto che continua tutt'ora: oltre 2300 commenti e 150 reazioni negative (per una pagina che solitamente conta una ventina di like e qualche condivisione). Tutti post e reporst di "manifesti funebri" di persone (secondo loro) uccise dal vaccino, citazioni antivacciniste e vaneggiamenti circa il "dramma nazista che incombe", accuse di nazismo ("Nazi Airoldi") e copincolla in serie.