Venegono Inferiore

A Venegono superati i 100 casi. Premazzi: “Finalmente arrivano le prime guarigioni”

Quasi tutti sono a casa in buone condizioni, ma c'è chi è ricoverato e anche chi, purtroppo, non ce l'ha fatta. Il sindaco però è ottimista: "La curva sembra rallentare"

A Venegono superati i 100 casi. Premazzi: “Finalmente arrivano le prime guarigioni”
Tradate, 12 Novembre 2020 ore 15:11

Continua la crescita dei casi Covid attivi a Venegono Inferiore, che coi 3000 positivi registrati martedì in provincia di Varese ha superato quota 100.

Venegono, superati i 100 casi Covid

Mercoledì mattina, il report di Ats Insubria segnava 110 casi positivi a Venegono Inferiore, con un incremento di 20 casi nel giro di 24 ore, risultato del “cumulo” di 3000 varesini positivi al tampone comunicato dalla Regione. “Ormai a livello provinciale siamo su un trend di circa 1000 nuovi casi al giorno – spiega il sindaco Mattia Premazzi – Sono tanti ma almeno, sembra, il dato si è stabilizzato e speriamo possa presto scendere”.

LEGGI ANCHE: Contagio Covid, picco di casi ma l’analisi settimanale segna un “freno” su Varese

L’analisi del sindaco è la stessa fatta subito dopo la notizia di quel tremendo +3000 che ha causato non poca preoccupazione in provincia di Varese: l’andamento settimanale nonostante quel numero altissimo frutto di tamponi comunicati in ritardo dai laboratori chiusi nel finesettimana è risultato invece stabile a circa 7.700, decina più decina meno.

“Purtroppo con l’aumentare dei casi, iniziamo a contare anche i primi venegonesi che necessitano di ricovero in ospedale, che restano comunque una percentuale molto ridotta e che ci auguriamo possano tornare quanto prima a casa – continua Premazzi – E anche, purtroppo, il primo decesso di questa seconda ondata”.

LEGGI ANCHE: Donazione di plasma iperimmune all’Asst Sette Laghi: ecco come aiutare i malati

Una buona notizia

Di fronte a dati in continuo aumento però c’è anche una buona notizia, oltre appunto alla possibilità di una stabilizzazione dei nuovi casi che, nel giro di una settimana, potrebbe iniziare a diminuire per effetto delle restrizioni decise dal Governo.

“Accanto ai tanti ‘più’ che vediamo ogni giorno nei report di Ats – aggiunge Premazzi – finalmente iniziamo a vedere i primi ‘meno’, segno che la gente sta iniziando a guarire e a ricevere l’esito negativo dei tamponi di controllo. Possiamo solo sperare che questi ‘meno’ aumentino sempre di più nei prossimi giorni, ribaldando la curva. E perchè sia possibile è necessario che tutti ci impegniamo nel rispetto delle regole: uscire solo per le necessità, distanze, mascherina e lavarsi spesso le mani”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia