Eventi
Tradate

Agricolando porta la natura in piazza e fa il boom di visitatori: le foto della festa

 Un successo la nuova formula della zootecnica, senza animali causa Covid, ma con laboratori didattici coinvolgenti per grandi ma soprattutto piccini

Agricolando porta la natura in piazza e fa il boom di visitatori: le foto della festa
Eventi Tradate, 14 Settembre 2021 ore 11:37

 

 

Agricolando, una domenica alla riscoperta delle tradizioni agricole, tra giochi, animazioni, laboratori, ma anche musica, esposizioni, e un mercatino per sostenere la filiera corta e il made in Italy. Servizio completo con tanti scatti della giornata sul prossimo numero de La Settimana in edicola da venerdì

Agricolando, riporta centinaia di visitatori in città

IMG20210912113548
Foto 1 di 18
IMG20210912112954
Foto 2 di 18
IMG20210912110210
Foto 3 di 18
IMG20210912110128
Foto 4 di 18
IMG20210912104658
Foto 5 di 18
00c43363-1c13-466b-b8a3-4990c96af701
Foto 6 di 18
IMG20210912101519
Foto 7 di 18
e12bf60f-79da-4ebd-866e-c0b3ba61fd12
Foto 8 di 18
e8d67fe9-3d5a-4642-8ac5-405c567cd931
Foto 9 di 18
web11
Foto 10 di 18
web3
Foto 11 di 18
web2
Foto 12 di 18
IMG20210912113610
Foto 13 di 18
web3
Foto 14 di 18
IMG20210912104319
Foto 15 di 18
a1
Foto 16 di 18
a3
Foto 17 di 18
a5
Foto 18 di 18

 

Ha riscosso grande successo Agricolando, la nuova veste della fiera zootecnica che a causa del Covid è stata rivista e ripensata. Niente animali esposti, ma un ventaglio originale di coinvolgenti laboratori ludico didattici per bambini e non solo. La manifestazione si è aperta domenica mattina con la sfilata dei mezzi agricoli che ha richiamato i tradatesi al grido "l'agricoltura è vita".

Per tutta la giornata piazza Mazzini è tornata ad essere il cuore pulsante della città con centinaia di visitatori che hanno passeggiato per il mercatino e le esposizioni di mezzi agricoli di ieri e di oggi e soprattutto bambini e ragazzi pronti a lasciarsi travolgere delle coinvolgenti animazioni della compagnia San Giorgio e il Drago, dalle associazioni Anemos e Scuola di fattoria. Grazie all’Amministrazione e in particolare all’impegno dell’Ufficio cultura sono stati organizzati laboratori dove i bambini si sono divertiti, imparando a costruire spaventapasseri, bambole in stoffa, a mungere mucche, a impastare il pane e a scoprire con il gioco e l'arte i segreti del bosco, della terra i sapori della tradizione.

Grande successo ha riscosso anche l’esposizione di rapaci. Il tutto in un clima di festa, di voglia di ritrovarsi dopo tanti mesi di isolamento. Anche la musica, country ha reso ancor più scenografico l’evento con due concerti che hanno chiuso in bellezza un’edizione che ha saputo promuovere le attività agricole e il rispetto della natura, partendo dai piccoli, le future generazioni.

Servizio completo su le pagine della Settimana

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter