Tradate

Con Reverdini, il contadino – filologo si apre Agricolando

L'evento, una rivisitazione della mostra zootecnica, sarà di scena domenica in piazza Mazzini. Niente animali esposti causa Covid, ma un ricco ventaglio di laboratori didattici per grandi e piccini

Con Reverdini, il contadino – filologo si apre Agricolando
Cultura Tradate, 11 Settembre 2021 ore 16:30

 

 

Si apre questa sera in Frera la prima edizione di Agricolando, l'evento promosso da Comune e comitato per mantenere viva la tradizione agricola anche in tempo di Pandemia. All'incontro con l'autore «Anche l’usignolo. Vita di città, di bosco e di campagna» sarà presente una  rappresentanza del consiglio regionale.

Agricolando, alla riscoperta della natura e della agricoltura

Mantenere viva la tradizione agricola, trasmetterla alle future generazioni per ricreare, tra attività laboratori, esposizioni e buona musica una festa che vuole essere di tutti i tradatesi soprattutto bambini e famiglie» auspica il sindaco Giuseppe Bascialla che di concerto col comitato organizzatore e l’Ufficio Cultura è pronto a tagliare il nastro di Agricolando, un’edizione rivista della mostra zootecnica. Quest’anno causa pandemia non sarà possibile esporre qualsiasi tipo di animale. «Abbiamo deciso comunque di organizzare l’evento, cambiandone la veste, allo scopo di promuovere le attività agricole e il rispetto della natura». Anche gli spazi sono stati rivisti: Agricolando si concentrerà in un solo giorno, domenica 12 in piazza Mazzini. Si aprirà alle 9 con la sfilata di trattori per le vie della città, l’apertura del mercato agricolo, la mostra di modellismo. I laboratori didattici per i bambini e quelli di orticoltura e frutticoltura rivolti agli adulti saranno il fiore all’occhiello della manifestazione. I bambini avranno modo di scoprire i misteri della natura e dei rapaci, i segreti dell’alveare, le tecniche per fare il pane o il formaggio quelle per la mungitura e imparando a costruire spaventapasseri. Anche i più grandi saranno coinvolti in questa riscoperta con laboratori di orticoltura, frutticoltura. Ci sarà anche il mercato agricolo per sostenere la filiera corta ed il made in Italy e far conoscere le eccellenze regionali e le produzioni italiane di qualità, ma anche per dare spazio alle attività commerciali specializzate in macchinari e novità riguardanti l’agricoltura e l’allevamento. Un tuffo nel passato alla scoperta delle tradizioni anche musicali con concerti di musica country.  L’accesso in fiera sarà concesso sono ai possessori di green pass (l’ingresso sarà libero ma gli agenti effettueranno controlli a campione tra i visitatori).

"Vita di città, di bosco e di campagna" incontro con  Reverdini, lo scrittore contadino

Il sipario si aprirà sabato alle 18 alla Biblioteca Frera con la presentazione il libro di Niccolò Reverdini «Anche l’usignolo. Vita di città, di bosco e di campagna», edito da Mondadori. Reverdini è un contadino – filologo impegnato a recuperare l’assetto primitivo dell’ecosistema della campagna e del bosco vicino a Milano. Pronipote dello scrittore scapigliato Carlo Dossi, allievo di Isella, guida una cascina Forestina a sud di Milano dove applica agricoltura biologica premiata con la medaglia d’oro dalla camera di Commercio e come una delle dieci eccellenze rurali italiane direttamente dal Ministero delle Politiche Agricole. Saranno presenti anche le autorità regionali tra cui Francesca Brianza ed Emanuele Monti.