Sport

Karate, una saronnese medaglia d'argento all'Open d'Austria

Alessandra Bossi ha conquistato il secondo posto nella categoria Under 16 Kumite contro atleti di altissimo livello. Ora, sguardo verso il tatami croato

Karate, una saronnese medaglia d'argento all'Open d'Austria
Sport Saronno, 28 Giugno 2021 ore 13:14

Si torna alla normalità, anche sportiva. E ai successi: la saronnese Alessandra Bossi, che un anno fa era stata selezionata dal Coni come "atleta di interesse nazionale" è stata tra le migliori sul tatami di Salisburgo che nel fine settimana ha ospitato gli Open d'Austria di karate.

Karate, la saronnese Bossi argento in Austria

Dopo un anno molto difficile per lo sport, anche agonistico, si torna a gareggiare nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. Gare, competizioni e tornei tutti ancora a porte chiuse e con atleti sotto stretto controllo a suon di tamponi.

Sabato e domenica a Salisburgo si è tenuto così l’open d'Austria, dove più di mille atleti si sono fronteggiati in gare di Kata (forma) e Kumite (combattimento). A brillare nella categoria Under 16 di Kumite la saronnese Alessandra Bossi, arrivata seconda e qriuscita a consolidare la propria serie di risultati positivi.

Le competizioni come al solito sono state molto avvincenti ed incerte, la partecipazione della maggior parte dei migliori atleti ha garantito un livello tecnico molto alto. Considerando il numero ancora esiguo di gare disponibili ogni atleta cerca ogni opportunità per poter gareggiare e riprendere l’attitudine alle competizioni partecipando ad ogni evento possibile anche a quelli più lontani e difficili da raggiungere.

A luglio tappa in Croazia

Il prossimo appuntamento in calendario sarà la coppa del mondo giovanile a POREČ in Croazia, che si svolgerà nel primo week end di luglio. Un appuntamento molto importante in cui si registra già un affluenza record con la partecipazione di atleti provenienti da tutto il mondo come Emirati Arabi, Marocco, Stati Uniti e Sudamerica compresi, e in cui la compagine italiana sarà molto numerosa.

Un bel  segnale che il mondo dello sport manda con la speranza di una ripresa ed un ritorno alla normalità che manca a tutti e soprattutto a questi atleti che hanno visto il loro percorso agonistico interrotto per molto tempo e che adesso fortunatamente pian piano sta ripartendo.