Politica
Saronno

Via Milano e non solo, AmbienteSaronno contro i tagli: "Non c'è alcun cambio di passo"

"Essendo un viale alberato un elemento chiave e insostituibile del sistema urbano ci sembra logico ripristinare in loco tutte le essenze abbattute. Invece no"

Via Milano e non solo, AmbienteSaronno contro i tagli: "Non c'è alcun cambio di passo"
Politica Saronno, 23 Novembre 2022 ore 17:21

Il taglio di otto ippocastani del viale alberato di via Milano per far spazio ai lavori di sistemazione del sottopasso ciclopedonale continua a far discutere in città. E ora, contro la decisione (e i suoi metodi) si scaglia anche AmbienteSaronno Odv, che ha chiesto un incontro urgente all'Amministrazione.

Di seguito, riceviamo e pubblichiamo il loro comunicato.

AmbienteSaronno: "In dieci anni venuti a mancare 2500 alberi"

"Saronno vanta nella provincia il record di consumo di suolo e si colloca al 18° posto tra i 1500 comuni della Lombardia. La cementificazione di Saronno è pari al 70% del suo territorio, con una densità abitativa tra le più alte della provincia di Varese.

In questo contesto altamente urbanizzato, le aree verdi e gli alberi dovrebbero avere un posto prioritario nell’agenda di qualsiasi Amministrazione saronnese. Ad oggi non abbiamo riscontrato alcun cambio sostanziale di passo, se non una maggiore attenzione alla dimensione dei tondelli degli alberi, operazione peraltro degna di nota.

Soprattutto negli ultimi anni, i nuovi progettisti del paesaggio e le amministrazioni locali di città limitrofe stanno operando scelte sempre più coraggiose e rivolte ad un maggior utilizzo dello spazio, destinando superfici sempre maggiori agli alberi ed aumentando il numero netto di nuove piantagioni. A Saronno no, ad oggi tutte le nuove trasformazioni non prevedono piantumazioni sufficienti a mitigare l’impatto dei nuovi edifici e del cambiamento climatico.

L’anno scorso sono state rilevate da comuni cittadini di Saronno circa 400 fallanze di alberi. A queste si aggiunge la mancata piantumazione di un albero per ogni nuovo nato. L’amministrazione ha annunciato l’abbattimento di ulteriori 90 alberi e la ripiantumazione, in più occasioni posticipata, di 128. Nell'arco di dieci anni, al bilancio sono venuti a mancare circa 2500 alberi. Assistiamo pertanto da troppo tempo a un impoverimento sempre maggiore del patrimonio arboreo e alla poca volontà di rendere il verde al centro della gestione di una città.

Significativa è la situazione venutasi a creare lungo il viale alberato di Via Milano che è classificato nel PGT (tavola DdP_07) tra i principali viali alberati urbani. Il 21 novembre 2022 sono stati abbattuti 8 ippocastani a causa di una malattia segnalata dall’Agronomo. Essendo un viale alberato un elemento chiave e insostituibile del sistema urbano ci sembra logico ripristinare in loco tutte le essenze abbattute. Invece no, da quanto comunicato, ormai a cose fatte dall’Amministrazione e senza un dibattito pubblico sulle diverse opzioni, la compensazione avverrà in altro luogo e con ligustri, piante arbustive. Lo stesso vale per i filari di piante abbattuti in via Cattaneo e in Cassina Ferrara.

Non avendo preventivamente ricevuto nessuna indicazione di dettaglio su questo e altri abbattimenti, è stato comunque chiesto da Ambiente Saronno OdV un incontro urgente con le Autorità preposte.

Ambiente Saronno ODV si impegna ogni anno, in occasione della festa dell’albero, a fornire piante ad alto fusto al comune di Saronno, ma ci sembra che né questa, né le altre iniziative abbiano dato seguito a impegni sostanziali da parte dell’Amministrazione. I cittadini e l’ambiente di Saronno si meritano molto di più".

Seguici sui nostri canali