Regione

Vaccini, Astuti: "Dati positivi. Forzatura dire che raggiungeremo per primi l'immunità"

Il consigliere regionale Pd: "Moratti e Bertolaso fanno da mesi promesse che poi non sono mantenute. I lombardi non meritano d'essere illusi un'altra volta"

Vaccini, Astuti: "Dati positivi. Forzatura dire che raggiungeremo per primi l'immunità"
Politica Saronno, 19 Giugno 2021 ore 08:43

Il consigliere regionale Pd Samuele Astuti interviene e ridimensiona le dichiarazioni e gli annunci ribaditi ieri dal Presidente Attilio Fontana e dalla Vicepresidente Letizia Moratti circa la campagna vaccinale lombarda.

Vaccini, Astuti: "I lombardi non meritano di essere illusi ancora"

Dieci milioni di somministrazioni al 10 luglio, "la prima regione a raggiungere l'immunità di gregge". Dati e promesse importanti quelle di Fontana, Moratti e Bertolaso ieri. Promesse che ancora una volta però fanno storcere il naso a qualcuno, che già quando si prometteva la completa vaccinazione a giugno (non raggiunta per una mancanza di dosi che già era prevedibile e prevista) aveva invitato a limitare gli annunci e non creare false aspettative.

"La campagna vaccinale anticovid in Lombardia sta senz’altro procedendo bene ma è troppo presto per dedurre che sarà la prima regione a raggiungere l’immunità di gregge", avverte il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti. “I dati della campagna vaccinale sono senz’altro buoni - commenta Astuti - ma non da record, sostanzialmente in linea con quelli delle altre regioni. Trarre la conclusione che la Lombardia raggiungerà per prima l’immunità di gregge entro agosto è una forzatura. Moratti e Bertolaso fanno da mesi promesse che poi non sono mantenute, ingaggiando di fatto una gara, non richiesta, con le altre regioni. Verso i lombardi serve trasparenza ed onestà. Dopo quasi due anni drammatici non meritano di essere illusi ancora una volta”.