Politica
Uboldo

Uboldo, Eco90 scrive in Comune: "Sindaco, costituiamo una Comunità Energetica"

La proposta in Comune per ridurre l'impatto della crisi energetica e la rincorsa dei costi in bolletta

Uboldo, Eco90 scrive in Comune: "Sindaco, costituiamo una Comunità Energetica"
Politica Saronno, 27 Ottobre 2022 ore 10:49

Lettera in Municipio a Uboldo a firma del presidente dell'associazione Eco90Martina Mario, che propone al sindaco e all'Amministrazione di costituire una Comunità Energetica per contenere l'emergenza forniture e costi in bolletta.

Di seguito il testo della lettera.

Una Comunità Energetica a Uboldo?

Alla luce delle criticità attuali relative alla fornitura e agli alti costi dell’Energia Elettrica, vorremmo che l’Amministrazione Comunale di Uboldo valutasse la possibilità di costituire una COMUNITA’ ENERGETICA, come peraltro stanno facendo tanti Comuni d’Italia, alcuni del territorio saronnese (Cogliate e Limbiate) e altri comuni poco distanti come Olgiate Comasco.

L’obiettivo di una Comunità Energetica è quello di unire produttori (persone fisiche e ditte proprietarie di impianti fotovoltaici) e consumatori (utilizzatori) di energia rinnovabile.

Lo Stato favorisce la creazione di Comunità Energetiche, anche attraverso incentivi economici distribuiti dal GSE – Gestore Servizi Energetici. La “regia” del Comune sarebbe fondamentale per il buon esito dell’iniziativa, in quanto potrebbe occuparsi di tutti gli aspetti burocratici e giuridici legati alla costituzione di una libera associazione. Il Comune, inoltre, potrebbe individuare aree e/o immobili di sua proprietà su cui poter installare nuovi impianti fotovoltaici.

La stessa Regione Lombardia ha dato corso ad una “Manifestazione d’interesse per la presentazione di progetti di Comunità Energetiche Rinnovabili” per sondare le potenzialità del territorio lombardo per lo sviluppo di Comunità Energetiche da fonti rinnovabili.

L’intento è quello di supportare i Comuni affinchè si creino quante più possibili Comunità Energetiche. La Manifestazione d’interesse deve essere esplicitata entro il 30 dicembre p.v. Sarebbe auspicabile che il Sindaco, l’Assessore all’Ambiente e i Gruppi Consiliari di maggioranza e minoranza fossero favorevoli a valutare la costituzione anche ad Uboldo di una Comunità Energetica, aderendo pertanto al Bando Regionale. Se così fosse, l’Amministrazione potrebbe fin da subito dare mandato agli uffici comunali di predisporre uno studio di fattibilità/opportunità.

Sarebbe inoltre auspicabile che l’Amministrazione, magari in collaborazione con altri Comuni, si facesse promotrice di incontri pubblici per spiegare nel dettaglio ai cittadini il significato e le potenzialità di una Comunità Energetica. Fiduciosi che la presente richiesta sia accolta, si ringrazia per l’attenzione e si porgono cordiali saluti.

Seguici sui nostri canali