Menu
Cerca
Tradate

"Sono passati sei anni, ma la fossa dei feti al cimitero di Abbiate è ancora lì"

 L’ex sindaco Cavalotti, insieme a Pd e Innovazione civica, è tornata a sollevare il problema in consiglio, sollecitando anche il recupero della storica cancellata del camposanto di Tradate

"Sono passati sei anni, ma la fossa dei feti al cimitero di Abbiate è ancora lì"
Politica Tradate, 29 Maggio 2021 ore 08:55

 

 

 

La fossa al cimitero di Abbiate, dove venivano gettati feti abortiti e arti amputati, dopo sei anni dalla sua «scoperta» è ancora lì :“Non basta una siepe a coprire il problema e i drammi”. Il consigliere Laura Cavalotti di concerto con i gruppi di opposizione è tornata a sollevare il caso in Consiglio: “Quando sarà bonificata?”

 "Sono passati anni ma la fossa al cimitero è ancora lì"

 

“Perché non è stata bonificata la fossa dei feti al cimitero di Abbiate sigillata e messa in sicurezza nel 2015’”. L’ex sindaco Laura Cavalotti torna ad accendere i riflettori sulla fossa comune con l’ennesima interrogazione all’Amministrazione comunale. Un argomento caro a Cavalotti anche alla luce della toccante testimonianza della madre di Ethan che ancora non ha una tomba su cui piangere  il figlio.

“Quando ne venimmo a conoscenza nel 2014 facemmo un sopralluogo – ha ricordato l’ex sindaco – Dopodichè venne sigillata  e prevista la bonifica ma  per procedere erano necessari regolamento e piano cimiteriale che ci attivammo per redigere. E’ stata bonificata? Se no, quando lo sarà? Perchè questo ritardo?»

  Le opposizioni chiedono chiarimenti

 

 Laura Cavalotti  di Partecipare sempre facendosi portavoce di tutti i consiglieri d’opposizione ( Pd e Innovazione Civica)  :

"Nel 2016 e 2017 è stata predisposta la procedura per la bonifica dell’area, finanziata la spesa ed acquisita l’autorizzazione da ATS di Varese  per il trasporto sepoltura e cremazione dei 46 resti . Ma a distanza di sei anni non c’è stata alcuna risposta, nonostante fosse stata assicurata un’idonea soluzione. La criticità era stata risollevata in consiglio all’approvazione del  piano regolatore cimiteriale. Ancora non capisco come mai a fronte di un’autorizzazione già rilasciata nel 2017 l’Amministrazione due anni dopo abbia fatto una nuova richiesta ad Ats", precisa il consigliere di Partecipare sempre che questa volta anche a nome di Pd e Innovazione  è tornata a pungolare l’amministrazione affinchè provveda alla bonifica della fossa.

 

 Recuperare la storica cancellata del Cimitero di Tradate

Le minoranze hanno fatto fronte comune anche su un’altra criticità già oggetto di interrogazione da parte di Cavalotti: il recupero urgente della storica cancellata ( realizzata nel 1930) del cimitero di Tradate

"E’ un bene soggetto a tutela monumentale diretta e a novembre 2020 è già stata rilasciata l’autorizzazione della Soprintendenza archeologica belle arti di Milano sulla proposta progettuale dell’amministrazione Bascialla, ma nella programmazione triennale nulla è previsto". Da qui l’invito "a utilizzare per il finanziamento l’avanzo di amministrazione del rendiconto 2020 per la parte già disponibile di oltre  592.mila euro".