Politica
Saronno

Sicurezza in città, Obiettivo Saronno: "Più presidi ma anche più illuminazione e vivibilità"

"L'argomento va affrontato a 360 gradi, non basta la presenza delle forze dell'ordine"

Sicurezza in città, Obiettivo Saronno: "Più presidi ma anche più illuminazione e vivibilità"
Politica Saronno, 04 Novembre 2021 ore 10:39

Il sondaggio di Azione ha riacceso i riflettori sul tema. Saronno è una città sicura o no? E mentre chi ha risposto al questionario ha risposto per la maggior parte che no, non lo è, Obiettivo Saronno rimarca il suo impegno.

Di seguito il comunicato stampa del gruppo.

Sicurezza, Obiettivo Saronno: "Città più vivibile è città più sicura"

Nel programma amministrativo di Obiettivo Saronno, il tema della Sicurezza è stato trattato in modo approfondito a 360 gradi, considerando tutti gli aspetti che contribuiscono a rendere una città più vivibile e pertanto più sicura. Importante quindi che le Forze dell’Ordine non ritengano allarmante la situazione della città da questo punto di vista, ma è altrettanto importante per noi che aumenti anche il livello di sicurezza percepita dai cittadini saronnesi e dai visitatori, che tutti si sentano tranquilli nel vivere la propria città di giorno, ma anche in orari serali.

Riteniamo fondamentali le attività di presidio del territorio realizzate dalle Forze dell’Ordine, quali quella messa in campo proprio nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza, che ha pattugliato, anche con l’ausilio di cani antidroga, varie aree cittadine come Piazza De Gasperi e Piazza Ugo La Malfa (entrambe in pieno centro storico, ma negli ultimi mesi spesso al centro di spiacevoli episodi di inciviltà che danneggiano residenti, commercianti ed avventori delle numerose attività presenti), la stazione ferroviaria e la zona del polo scolastico che si sviluppa lungo Viale Santuario. Molti episodi di microcriminalità ed inciviltà, infatti, sono causati proprio dallo spaccio di stupefacenti, in zone frequentate da giovanissimi minorenni.

Nuova sede per la Guardia di Finanza

Per le stesse ragioni, Obiettivo Saronno vede molto positivamente il futuro insediamento della Guardia di Finanza nella nuova caserma collocata nella sede della ex Pretura in Via Varese, di fianco alle Poste. Lo stabile, ormai vuoto da diversi anni, verrà ristrutturato per la nuova funzione, grazie all’accordo trovato con l’Amministrazione comunale, che durante i mesi estivi ha già provveduto al ripristino della copertura. La consegna è prevista per l’anno 2022 e contribuirà a creare un nuovo presidio in una zona limitrofa al retro-stazione ed al quartiere Matteotti, aree che presentano numerose criticità e potranno quindi senza dubbio beneficiare di un importante funzione di controllo.

Non solo forze dell'ordine

Tuttavia, pensiamo che la presenza delle forze dell’ordine non possa essere l’unica modalità per rendere Saronno una città sentita come più sicura: la percezione di sicurezza da parte dei cittadini si ottiene anche rendendo le zone più illuminate e vissute in modo positivo, con attività serali che rendano più piacevole passeggiare per la città, mantenendo il giusto equilibrio tra la vivibilità e la tranquillità per i residenti della zona e il desiderio di vita serale di altri.

In questo senso va la variazione di bilancio di € 120.000, approvata lo scorso agosto per poter dare una nuova illuminazione e rendere più attrattiva e sicura la Piazza De Gasperi – una zona centrale individuata come critica e decisamente buia di sera.

“Dato che il cantiere avrà una durata di due mesi, si è convenuto in accordo con gli esercenti della zona di posticiparlo a dopo le festività natalizie e partirà quindi nel mese di gennaio 2022” , spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Novella Ciceroni, che ricorda come un’altra zona interessata da interventi sull’illuminazione sarà quella dei giardinetti di Via Leonardo Da Vinci, rimasti al buio perché i vecchi lampioncini non erano stati inseriti nel precedente contratto di appalto per la gestione dell’illuminazione pubblica. Entro la fine dell’anno il parco di Via Leonardo da Vinci tornerà quindi ad essere illuminato offrendo maggiore sicurezza a tutti coloro che abitano nei paraggi e che hanno dovuto subire negli anni numerosi atti di disturbo della quiete pubblica notturna.

Obiettivo Saronno rimane come sempre al servizio di residenti ed esercenti commerciali per raccogliere tutte le problematiche relative alla sicurezza e ad adoperarsi quanto possibile per una risoluzione.