Politica

Ospedale Angera, Monti (Lega): “Il nostro impegno è sempre massimo”

“La situazione è seguita con grande attenzione sia dalla Commissione Sanità di Regione Lombardia, che io presiedo, sia dall’Assessorato che da tutto l’Ente regionale”.

Ospedale Angera, Monti (Lega): “Il nostro impegno è sempre massimo”
Politica Valli e Laghi, 15 Settembre 2018 ore 15:08

Ospedale Angera, Monti (Lega): “Il nostro impegno è sempre massimo. Ma le polemiche non aiutano”.

Ospedale Angera, Monti: "Impegno massimo"

L’Ospedale di Angera sta venendo seguito con grande attenzione sia dalla Commissione Sanità di Regione Lombardia, che io presiedo, sia dall’Assessorato che da tutto l’Ente regionale”.

Così Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali di Regione Lombardia e Consigliere regionale della Lega, il quale interviene per fare il punto sulla situazione e sullo status dei tempi relativi alla modifica normativa che interessa la struttura sanitaria.

Punto nascite

“Abbiamo da subito raccolto le richieste e i disagi espressi dai genitori, per quanto riguarda non solo il punto nascite, ma anche il ruolo dell'ospedale nella rete provinciale della sanità – sottolinea Monti – temi sui quali negli ultimi anni mi sono spesi personalmente sia nella passata che nell'attuale legislatura. Quindi, abbiamo portato la politica regionale a concordare sulla modifica della competenza della struttura dalla ex Asst di Busto e Gallarate a quella di Varese”.

“La nuova divisione del territorio, secondo la Legge regionale 23, una delle leggi più importanti di Regione Lombardia – prosegue il Presidente della Commissione Sanità – introdotta durante la precedente legislatura, ha modificato il sistema lombardo e in alcuni casi è necessario introdurre dei correttivi. Proprio come nel caso di Angera, la cui particolare vicenda ha avuto tutti gli interessamenti necessari e dovuti, giustamente, per una situazione delicata come questa. Si tratta ora di concludere il percorso legislativo per la variazione delle Legge 23, un percorso molto importante, che prevede secondo i termini di legge l’approvazione in Giunta, il passaggio in Commissione e quindi la votazione in Consiglio regionale. Un percorso che necessita del tempo corretto e previsto dalla legge. In queste settimane sto lavorando al fine che il dibattito in Aula sia il meno acceso possibile, proprio per permettere che questo passaggio venga approvato dal parlamento lombardo”.

Modifica della legge

“Voglio non solo ricordare che Angera, giustamente, sta avendo tutte le attenzioni da parte delle istituzioni – conclude Monti – ma anche che si tratta di uno dei pochissimi territori che, proprio per le sue specificità, otterrà una modifica della legge. Per questo motivo credo che il clima di scontro e polemica, che intravedo fomentato da chi ad Angera vuole solo fare polemica strumentale, non aiuterà certo la conclusione positiva di questo percorso a favore della comunità di Angera, che ho iniziato tempo fa, ma rischia anzi di danneggiarlo”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter