Politica
Saronno

Nuovo assessore a Saronno, primo mal di pancia in maggioranza

C'è non poca delusione tra le fila del gruppo di maggioranza che aveva chiesto di affidare la delega al Commercio a una persona d'esperienza: "Le nostre osservazioni non sono state considerate"

Nuovo assessore a Saronno, primo mal di pancia in maggioranza
Politica Saronno, 30 Settembre 2021 ore 10:55

Nemmeno il tempo dei saluti e di chiudere la conferenza stampa. A discorsi ancora in corso, una nota di Obiettivo Saronno conferma i sospetti di un certo mal di pancia in maggioranza sulla nomina del nuovo assessore al Bilancio Domenico D'Amato.

Nuovo assessore, nuova crepa

Che qualcosa non andasse e che la discussione non fosse serena come si voleva far apparire era già stato chiaro quando Obiettivo Saronno decise, in un comunicato, di mettere nero su bianco i paletti e le richieste circa il nome che avrebbe dovuto raccogliere l'incarico lasciato libero da Giulia Mazzoldi, quello di delegato al Bilancio ma, soprattutto, al Commercio.

E la nomina di Domenico D'Amato, comunicata ieri a Giunta e consiglieri della maggioranza e questa mattina in conferenza stampa, non sembra rispondere alle richieste della lista civica, nonostante il sindaco AIroldi abbia tenuto a precisare che quello di D'Amato è un nome che "permette di tener fede a tutti i requisiti che avevamo indicato".

Amaro il commento di Obiettivo Saronno:

"Apprendiamo che le osservazioni di Obiettivo Saronno sul commercio, già presentate in passate riunioni di maggioranza e durante un incontro recente del tavolo politico, oltre che tramite mezzo stampa, non sono state considerate".

"Nessuna esperienza in ambito commerciale"

Obiettivo Saronno aveva chiesto che il nuovo delegato al Commercio fosse una persona con una storia e un'esperienza importante in quel campo, conditio sine qua non per poter affrontare il difficile periodo che il settore sui sta trovando a vivere a causa della pandemia. Sul tavolo diverse soluzioni: dalla nomina di una persona che prendesse a sè tutte le deleghe di Mazzoldi a quella di una loro redistribuzione facendo in modo che, ad occuparsi di Commercio, fosse qualcuno che conoscesse il commercio.

"Risultato - evidenzia Obiettivo Saronno - le stesse deleghe (bilancio, patrimonio, partecipate, commercio e attività produttive) sono state affidate ad una persona che nel suo curriculum vitae non riporta alcuna esperienza in ambito commerciale. Riuscirà il neonominato assessore a lavorare per il bene dei nostri commercianti? Obiettivo Saronno, insieme al suo Presidente della Commissione Commercio,  riporterà sul tavolo di lavoro, come fatto col precedente assessore, proposte e idee concrete che possano agevolare nel quotidiano e in prospettiva il commercio della nostra città.

Obiettivo Saronno augura buon lavoro al nuovo Assessore D'Amato, auspicando di poter affrontare al più presto il tema del commercio soprattutto in vista del periodo natalizio ormai alle porte".