Nuova squadra

Nuova giunta in Regione: Gallera fuori. Fontana: “Dopo questi mesi era stanco”

Al posto di Gallera arriva l'ex sindaco di Milano Letizia Moratti. Dentro anche Guido Guidesi e Alessandra Locatelli

Nuova giunta in Regione: Gallera fuori. Fontana: “Dopo questi mesi era stanco”
Politica Varese, 08 Gennaio 2021 ore 12:44

Comunicata dal Presidente Attilio Fontana la nuova giunta di Regione Lombardia, con diverse conferme rispetto le indiscrezioni degli ultimi giorni.

Nuova giunta in Regione Lombardia

Dopo giorni di indiscrezioni, Attilio Fontana ha comunicato oggi i componenti della nuova giunta di Regione Lombardia frutto del rimpasto spinto dalla Lega dopo le dichiarazioni controverse dell’assessore al Welfare Giulio Gallera sulla lentezza della somministrazione dei vaccini Covid e le ferie dei medici.

Ovviamente, sulla polemica Fontana non ha fatto parola, mantenendo la linea dei giorni scorsi. Ha dichiarato però che nell’ultima settimana si è fatto un lavoro “molto intenso, dedicato all’ascolto di idee, progetti e critiche per assumere nuovi importanti decisioni che riguardano il futuro della nostra regione”.

“Abbiamo voluto concentrarci – ha aggiunto – per mettere nuove forze, fresche, per continuare a guardare con determinazione al futuro della nostra regione e fare in modo che possa ricominciare a correre con la stessa forza con cui aveva corso negli scorsi anni”.

Nessun dito puntato, nessuna accusa quindi. Ma comunque, il riconoscimento che quella “forza” della Lombardia si era persa durante la pandemia Covid che ne ha chiaramente minato l’immagine di eccellenza ed efficienza.

La stanchezza di Gallera

Presentando la nuova squadra di Giunta Fontana è partito con i saluti e i ringraziamenti ai tre assessori in uscita: Silvia Piani, Martina Cambiaghi e Giulio Gallera.

“Voglio ringraziare i tre assessori che hanno lavorato con me e giunta in questi 3 anni e che hanno messo a disposizione loro impegno e capacità, perchè hanno dimostrato grande voglia di fare e impegno”, ha ringraziato Fontana, che si è soffermato proprio sull’ormai ex delegato al Welfare:

“Ha svolto lavoro molto pesante in questi ultimi mesi ed era particolarmente stanco. Ha condiviso un avvicendamento”.

I nomi della giunta

Primo nuovo nome è quello, già anticipato, di Letizia Moratti al Welfare e nel ruolo di vicepresidente della Regione al posto di Fabrizio Sala, che ha però ricevuto le deleghe all’istruzione e alla digitalizzazione. Nel rimpasto entrano anche il leghista Guido Guidesi, nominato assessore allo Sviluppo economico e con delega sul Recovery plan e i ristori, oltre all’ex Ministro per la famiglia nel governo Conte Alessandra Locatelli, che ha sostituito Silvia Piani e che si prenderà anche le deleghe sulle Politiche sociali e la disabilità. Per questa ragione, l’assessore Stefano Bolognini otterrà in cambio la delega sugli interventi di rigenerazione urbana, opere pubbliche e area metropolitana di Milano. A lasciare la giunta è anche Martina Cambiaghi, la cui delega allo Sport sarà in mano all’ex campione olimpico Antonio Rossi, che resterà sottosegretario. “Salvi” gli attuali assessori Stefano Bruno GalliMelania Rizzoli e Alessandro Mattinzoli, che dalle Attività produttive passa all’Housing sociale.

“Lombardia deve tornare ad essere il motore del Paese”

Ripartire e rilanciare sono le parole d’ordine quindi.

“Ringrazio chi ha deciso di mettersi a disposizione dei lombardi in questo momento difficile – ha concluso Fontana, rimandando le domande dei cronisti alla conferenza stampa di domani –  forse uno dei momenti più difficili che la nostra regione è sgtata chiamata ad affrontare dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Lavoreremo insieme per contribuire al grande rilancio della nostra regione. Noi siamo assolutamente certi di poter raggiungere quest’obiettivo e rimettere la Lombardia davanti a tutti nella ripresa, tornare ad essere la locomotiva di questo paese e di una parte dell’Europa”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità