Politica
Saronno

"Noi Partecipiamo": secondo incontro coi saronnesi, tappa a Cassina Ferrara

Questa volta niente polemiche: "Serata controllatissima con Green Pass, mascherine e controllo della temperatura"

"Noi Partecipiamo": secondo incontro coi saronnesi, tappa a Cassina Ferrara
Politica Saronno, 20 Novembre 2021 ore 10:35

Giovedì sera si è tenuto il secondo degli incontri "Noi Partecipiamo" organizzati dall'Amministrazione Airoldi nei diversi quartieri della città.

"Noi Partecipiamo" a Cassina Ferrara

"Un’altra bella sera alla Cassina Ferrara che riconferma quanta voglia di partecipazione, quanta voglia di rapporto a tu per tu tra cittadino e Amministrazione ci sia nei saronnesi". Così il Pd Saronno dopo la seconda tappa del tour fra i quartieri di "Noi Partecipiamo".

Durante la serata sono stati trattati numerosi argomenti centrali per la vita del quartiere, dalla viabilità ai progetti per la cascina Paiosa e l'ex Cantoni che recentemente ha visto la ripresa dei lavori.

"Naturalmente - assicurano i dem - questo è solo il primo step di un percorso partecipativo vero e proprio dei cittadini, in quanto in futuro verranno organizzati dei veri percorsi partecipativi, sui temi più 'sensibili' per i cittadini dalla coesione sociale alla rigenerazione urbana".

"Nessuna criticità"

Il primo incontro, quello al Matteotti, aveva ricevuto qualche critica da parte del gruppo di Azione, che aveva sottolineato un "rischio sanitario" per l'impossibilità a rispettare le regole anti-Covid. Questa volta sembra sia andata meglio.

"Serata controllatissima, verifica green pass (e proprio il green-pass permette queste cose), temperatura, mascherina e tutte le norme previste per il covid - aggiungono dal Pd - La nostra Amministrazione è orgogliosamente quella della campagna di sensibilizzazione 'Proteggiti dal Covid', del centro tamponi e diagnostico allestito al bocciodromo, dell’hub vaccinale con 100.000 somministrazioni. Non siamo quelli del: 'io la mascherina non me la metto', 'dittatura sanitariaì' o delle dichiarazioni ambigue sulle misure di contrasto al covid...".