Politica
Saronno

Motoseghe a Saronno, la Lega: "Giunta green che abbatte gli alberi"

Veronesi: "A Casali il premio del boscaiolo per l'abbattimento delle piante"

Motoseghe a Saronno, la Lega: "Giunta green che abbatte gli alberi"
Politica Saronno, 21 Novembre 2022 ore 09:09

Gli ippocastani di via Milano, ma non solo. La Lega protesta contro il "piano tagli" dell'Amministrazione.

Motoseghe in azione a Saronno: "Tutto nel silenzio"

Di seguito, il comunicato stampa della Lega a firma di Angelo Veronesi:

Abbattimento di tutto un filare di piante in via Cattaneo, abbattimento di due querce secolari al Pala Dozio, abbattimento in piazza Croce, abbattuti anche gli alberi nel parcheggio di via I maggio e i bagolari in Corso Italia. Tutto nel silenzio assordante del comitato di via Roma Salviamo i bagolari.

Al grido di "Saronno siamo noi", e voi non siete niente, come diceva il ben noto Marchese del Grillo del film di Alberto Sordi, ci troviamo di fronte a una dicotomia di giudizio. Quando l'assessore Franco Casali era in opposizione abbattere le piante, anche quelle malate, era un crimine peggiore di un omicidio.

Oggi come assessore, invece è tutto lecito. Bisogna dargli il premio del boscaiolo per l'abbattimento delle piante. Piantumare 9 alberelli al posto degli 8 castagni di alto fusto di via Milano e delle due querce secolari del Pala Dozio non preserva il volume di verde esistente e non preserva la quantità di ossigeno generata dalle storiche piante.

Chissà cosa ne dice il suo caro amico al ministero dei Beni Culturali. I castagni di via Milano non sono da preservare secondo Casali? Secondo noi e secondo la maggioranza dei cittadini i castagni di via Milano caratterizzano il viale da tempo immemore. La storicità dei castagni in via Milano è una storicità da preservare.

Ci sono sicuramente altre soluzioni tecniche che possono preservare i castagni e nel contempo garantire una migliore fruibilità della pista ciclabile. Altrimenti scendere per qualche metro dalla sella della bicicletta per fare il sottopasso potrebbe essere una scelta migliore per preservare gli 8 storici castagni. L'assessore ci ripensi e pensi a mantenere il volume di verde che ha distrutto in città sotto la sua responsabilità.

Seguici sui nostri canali