Botta e risposta

Monti: “Astuti mistifica la realtà. Nessuna distinzione politica nel riparto dei fondi del Piano Lombardia”

Non è tardata la replica del leghista Monti dopo l'attacco del consigliere Pd: "80% dei fondi ad opere sovracomunali, la Varese del suo collega di partito Galimberti ha ricevuto più di tutti"

Monti: “Astuti mistifica la realtà. Nessuna distinzione politica nel riparto dei fondi del Piano Lombardia”
Varese, 16 Ottobre 2020 ore 18:35

Il consigliere regionale della Lega Emanuele Monti replica alle dure accuse del collega dem Samuele Astuti che aveva definito il Piano Lombardia una “legge mancia”, con la gran parte dei fondi diretti verso le realtà amministrate dal centrodestra.

Monti contro Astuti sul Piano Lombardia: “Mistifica la realtà”

Da Astuti solita arrampicata sui vetri pur di riconoscere il buongoverno di Regione Lombardia. Al nostro territorio 120 milioni di euro per opere che libereranno energie positive”.

Così Emanuele Monti, consigliere leghista al Pirellone, in merito alle accuse del consigliere regionale del PD, Samuele Astuti, riguardo all’assegnazione dei fondi del Piano Lombardia.

80% dei fondi per opere sovracomunali”

“Astuti dica la verità e non menta sui numeri come gli conviene fare – spiega Monti – Dal Piano Lombardia, varato grazie alla lungimiranza del Presidente Fontana, sono stati assegnati al nostro territorio ben 120 milioni di euro, dei quali 101.640.000 euro sono ripartiti tra Ferrovie Nord Milano Spa, Provincia di Pavese e per la realizzazione della ciclovia del Lago Maggiore. Tutte opere sovracomunali e di ampio respiro che non possono essere in alcun modo etichettate con un colore politico. Oltre l’80% dei soldi stanziati finanzieranno opere che riguardano tutto il territorio della nostra Provincia, senza distinzione politica ma con l’unico scopo di migliorare la mobilità green e su ferro. Queste risorse serviranno anche all’adeguamento della rete stradale provinciale che sta pagando a caro prezzo gli effetti della Legge Delrio, fortemente voluta dal Governo Renzi, che ha svuotato le amministrazioni provinciali di risorse”.

L’esempio del Comune di Varese

“Il Comune di Varese, del suo collega di partito Galimberti – aggiunge il consigliere –  è la realtà comunale che ha ricevuto più risorse dell’intero territorio varesino, con circa 5 milioni di euro, di cui 3,7 milioni su investimenti definiti e 1 milione a fondo perduto. Ricordo ad Astuti, infatti, che tutti i nostri Sindaci hanno ricevuto, grazie al Piano Lombardia, complessivamente 34,1 milioni di euro, ripartiti in base alla dimensione della popolazione, con un minimo di 100.000 euro e un massimo di 1 milione. Soldi veri per investimenti immediati e che sbloccheranno l’economia post-emergenziale”.

“I numeri di Regione sono indiscutibili”

“A chi attacca senza dare sufficienti spiegazioni – conclude – ricordiamo che il Governo Conte non ha dato un centesimo agli enti locali. Il nervosismo degli esponenti locali del PD e dei 5 Stelle per il mancato sostegno ai nostri amministratori da parte dello Stato non giustifica la messa in scena e la mistificazione della realtà. I numeri di Regione Lombardia sono indiscutibili e libereranno parecchie energie positive per i nostri territori”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia