Politica
Regione

Fontana: "Moratti guarda a sinistra". In Lombardia torna Bertolaso

Il Presidente contro il suo ex numero due: "È sorprendente che l’assessore al Welfare oggi dichiari che l’azione della Giunta non sia sufficiente. Ne fa parte da un anno e mezzo e non mi pare abbia mai sollevato problemi"

Fontana: "Moratti guarda a sinistra". In Lombardia torna Bertolaso
Politica Varese, 02 Novembre 2022 ore 13:38

Il Presidente della Regione Attilio Fontana interviene con un post su Facebook dopo le dimissioni e gli attacchi del suo numero-due, Letizia Moratti e annuncia il ritorno, stavolta come assessore, di Guido Bertolaso.

Fontana: "Moratti guarda a sinistra e non da oggi"

Se Moratti aveva colpito con delle stoccate sul "rapporto di fiducia venuto meno" e su un'amministrazione regionale "che non risponde più all'interesse dei cittadini lombardi", la replica di chi quell'amministrazione la incarna e la guida, Attilio Fontana, non poteva esser da meno.

In un post su Facebook, Fontana conferma (se mai ve ne fosse stato il dubbio) che le dimissioni di Letizia Moratti non sono certo state un fulmine a ciel sereno. Ma è guardando alle prossime elezioni del 2023, sulle quali si era aperta la frattura prima politica e poi personale fra i due, che Fontana contrattacca:

"I dubbi che avevo espresso sul posizionamento politico di Letizia Moratti erano fondati. È chiaro che guarda verso sinistra e non da oggi.

È sorprendente che l’assessore al Welfare oggi dichiari che l’azione della Giunta non sia sufficiente. Ne fa parte da un anno e mezzo e non mi pare abbia mai sollevato problemi. Ciò che però oggi conta è che l’eccellente lavoro sulla campagna vaccinale e sul recupero delle prestazioni frenate dal Covid, non si fermo. Su questo sono impegnati i direttori generali di tutte le Ats e Asst della Regione ed è necessario non perdere nemmeno un attimo".

Bertolaso: il ritorno

Resta ora la casella di delegato al Welfare da riempire. E il Presidente non ha dubbi: chi meglio di Guido Bertolaso.

"Procediamo immediatamente alla nomina di un assessore al welfare che si occupi, senza distrazioni politiche,, esclusivamente dei bisogni dei cittadini, a partire dagli interventi sulle liste di attesa - conclude nel suo post - Per questo, informati i leader del centrodestra, ho deciso di affidare la delega del Welfare al dott. Guido Bertolaso, protagonista della campagna vaccinale in Lombardia e profondo conoscitore della macchina operativa della Sanità lombarda".

Seguici sui nostri canali