Politica
Regione

Letizia Moratti si è dimessa: "Quest'Amministrazione non risponde più alle esigenze dei lombardi"

"Venuto meno il rapporto di fiducia col presidente Fontana". E sul covid non risparmia una stoccata ai "provvedimenti contraddittori" del nuovo Governo su mascherine e reintegro dei sanitari no-vax

Letizia Moratti si è dimessa: "Quest'Amministrazione non risponde più alle esigenze dei lombardi"
Politica Varese, 02 Novembre 2022 ore 11:37

E' ufficiale: la Vicepresidente della Regione e assessore al Welfare Letizia Moratti si è dimessa. Piena rottura col Presidente Attilio Fontana.

Letizia Moratti si è dimessa: "Venuto meno il rapporto di fiducia"

"Di fronte al venir meno del rapporto di fiducia con il Presidente Attilio Fontana, annuncio la decisione di rimettere le deleghe di vicepresidente e di assessore al Welfare di Regione Lombardia".

Letizia Moratti si è ufficialmente dimessa stamattina, mercoledì 2 novembre, dai suoi incarichi in Regione assunti a gennaio del 2021. Una decisione che era nell'aria da tempo, in particolare da quando erano emerse le "frizioni" nei rapporti col presidente Attilio Fontana, in particolare in vista delle prossime elezioni regionali.

Lei stessa ammette, nella sua nota diffusa stamattina, che era solo questione di attendere il momento giusto, "per rispetto dei cittadini", spiega. Dopo le elezioni politiche e dopo la formazione del nuovo Governo.

Governo al quale non risparmia una stoccata dopo la decisione di reintegrare i medici e gli infermieri no-vax, parlando di "provvedimenti contraddittori sulla lotta alla pandemia Covid: da una parte l'obbligo di mascherine in ospedali e Rsa, seguendo la linea degli esperti della cabina di regia lombarda,  ma dall'altra l'anticipo del reintegro dei sanitari non vaccinati, il condono sulle multe e la diversa sensibilità sull'importanza dei vaccini. Si tratta di tre esempi, emblematici di una diversa impostazione politica in questo ambito".

"L'amministrazione non risponde più ai bisogni dei lombardi"

Ma l'attacco va anche, soprattutto, all'amministrazione regionale di cui ha fatto parte da gennaio a stamane. Con le sue dimissioni, Moratti spiega infatti di aver voluto dare

"un forte segnale rispetto alle lentezze e alle difficoltà nell’azione di questa Amministrazione, che a mio avviso non risponde più all’interesse dei cittadini lombardi. Una scelta di chiarezza di cui mi faccio pienamente carico".

 

Seguici sui nostri canali