Politica
Regione

Dopo Moratti: Fabrizio sala nuovo vicepresidente della Regione

Il presidente Attilio Fontana ha nominato il suo nuovo numero due dopo le dimissioni di Letizia Moratti. Che potrebbe però dover lasciare l'incarico nel giro di un mese

Dopo Moratti: Fabrizio sala nuovo vicepresidente della Regione
Politica 04 Novembre 2022 ore 12:41

Dopo le dimissioni di Letizia Moratti da vicepresidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana ha nominato Fabrizio Sala come sue vice.

Fabrizio Sala è il nuovo vicepresidente

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha conferito all'assessore all'Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione, Fabrizio Sala, l'incarico di vicepresidente della Giunta regionale, dopo le dimissioni di Letizia Moratti.

Un ritorno, essendo lui stato numero 2 di Regione fino all'arrivo di Moratti che ne aveva preso il posto.

Fabrizio Sala, assessore per l'Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione è nato a Milano il 13 giugno 1971. Diplomato in Ragioneria, è stato vice presidente di giunta nella X Legislatura in cui ha gestito le deleghe a Casa, Housing Sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese. In precedenza è stato sottosegretario alla Presidenza con delega all'Expo 2015 e all'internazionalizzazione delle imprese. È stato inoltre vice presidente di giunta nell'XI Legislatura fino al 7 gennaio 2021. Prima di essere eletto consigliere regionale, nel 2013, è stato assessore all'Ambiente e vice presidente della Provincia di Monza e Brianza.

Nell'XI Legislatura, è nominato dal presidente Attilio Fontana Assessore regionale per l'Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione. E ora anche vicepresidente, di nuovo.

Vicepresidente, ma per poco

Sala comunque rimanere vicepresidente per poco tempo, per incompatibilità: alle ultime elezioni politiche il forzista è stato infatti eletto alla Camera. Un ruolo, quello di deputato, incompatibile sia con l'assessorato in Regione, sia ovviamente con quello di Vicepresidente. E infatti, già era prevista la sua uscita dalla Giunta e la sua partenza per Roma il prossimo mese. Cosa farà ora? Con le elezioni regionali fra qualche mese difficile che preferisca Palazzo Lombardia a Montecitorio tornando sui suoi passi. E a quel punto, in regione si riaprirà la partita sul vicepresidente che per Fontana rischia di essere spinosa.

Seguici sui nostri canali