Politica
Saronno

Criterium, rinvio al 2023 o addio? La Lega: "Fallimento targato Airoldi"

I dubbi della Lega: "Che problemi avrebbe creato una settimana prima delle elezioni? Perchè spostarla di un anno e non di due settimane? Solo una scusa".

Criterium, rinvio al 2023 o addio? La Lega: "Fallimento targato Airoldi"
Politica Saronno, 06 Settembre 2022 ore 15:03

L'annullamento del Criterium, la manifestazione ciclistica nata lo scorso anno a Saronno, per la "vicinanza" alle elezioni politiche del 25 settembre fa gioire la Lega, che non manca di evidenziare le "stranezze" delle spiegazioni date dall'Amministrazione.

Criterium, rinvio al 2023 o addio?

Di seguito, il comunicato della Lega Lombarda Saronno:

"La storia del Criterium è già finita.

È con viva soddisfazione che accogliamo la cancellazione della fallimentare competizione che il sindaco Airoldi e i suoi avevano estratto dal cilindro, la cui prima edizione aveva destato non poche polemiche e perplessità.

Quello che lascia abbastanza allibiti sono le motivazioni. Gli uomini del sindaco sostengono che sarebbe per le elezioni che la competizione sarebbe stata annullata. Strano, visto che il giorno stesso delle elezioni saranno ben due le manifestazioni che interesseranno le strade cittadine. La StraSaronno, competizione podistica, e il Trofeo giovanile Città dì Saronno, trofeo di ciclismo. Ci complimentiamo con le Associazioni per riuscire là dove anche la Giunta Airoldi ha fallito: loro sono in grado di garantire l’organizzazione di un evento persino il giorno delle elezioni! Aldilà delle ironie, ci permettiamo di sollevare qualche legittimo dubbio sulla versione ufficiale: innanzitutto che problema creerebbe una manifestazione una settimana prima della giornata elettorale?

Se il criterium avesse riscosso il così grande successo che l’amministrazione millantava, sarebbe stata un’occasione propagandistica: perché non sfruttarla? Appare evidente che l’amministrazione ha inventato l’ennesima scusa per evitare altra pessima pubblicità a soli 7 giorni dalle elezioni. Anche perché se il solo problema fossero state le elezioni, si sarebbe potuta spostare di due-tre settimane: non di un anno.

Fortunatamente, annullare l’edizione 2022 di una competizione appena nata, probabilmente ne segnerà la scomparsa. Excusatio non petita accusatio manifesta, vien da dire: è evidente che siamo di fronte all’ennesimo volo pindarico di questa amministrazione, che costantemente pecca di trasparenza. P

er concludere mi associo alla sintesi del capogruppo Raffaele Fagioli: “Avevano in programma un evento di forte valenza politica. Lo cancellano con una scusa inverosimile. E così restiamo senza coppa cobram e senza tre Valli. Fortuna che il Pedale Saronnese c'è: viva le associazioni sportive saronnesi”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter