Menu
Cerca
Politica

Covid, Alfieri e Astuti (Pd): “Necessari nuovi ristori per le partite iva”

"Ci saranno emendamenti mirati al decreto sostegni per esentare gli esercizi commerciali dalla  Tosap e dalla Cosap e un intervento sulla Tari con ristori ai Comuni per i mancati introiti"

Covid, Alfieri e Astuti (Pd): “Necessari nuovi ristori per le partite iva”
Politica Varese, 17 Aprile 2021 ore 08:48

Incontro con le associazioni di categoria e i sindacati per la presentazione del Decreto Sostegni.

Covid, Alfieri e Astuti: “Necessari nuovi ristori per le partite iva”

Necessari nuovi ristori per imprese e partite Iva. Ad affermarlo, a seguito di un incontro sul decreto sostegno, tenutosi oggi  con  il capogruppo del Pd in Commissione Bilancio, Daniela Manca, presenti  il sindaco di Varese Davide Galimberti,  il segretario provinciale del Pd di Varese Corbo, la  Camera di  commercio, i rappresentanti delle associazioni di categoria  e i sindacati, sono  il senatore del Pd Alessandro Alfieri e il consigliere regionale Samuele Astuti.

“E’ stato- sottolinea Astuti- un incontro importante per presentare un altrettanto importante provvedimento quale il Decreto Sostegni. Un’ occasione di confronto con un territorio peculiare come quello della provincia di Varese”.

Riaperture graduali, certe e irreversibili

“E’ necessario – afferma Alfieri -agire su due aspetti: uno organizzativo-sanitario, l’altro economico. Il primo deve prevedere un programma di riaperture graduale ma certo e irreversibile, collegato al raggiungimento regione per regione degli obiettivi di vaccinazione, oltre che all’andamento dei contagi ( come annunciato da Draghi).

L’altro, l’aspetto economico riguarda il sostegno alle attività produttive.  Serve un decreto imprese, lavoro e professioni con una nuova tornata di ristori per imprese e partite IVA (con aiuti maggiori per le attività chiuse o limitate per legge). Serve  agire sui costi fissi. Ci saranno emendamenti mirati al decreto sostegni per esentare gli esercizi commerciali dalla  Tosap e dalla Cosap e un intervento sulla Tari con ristori ai Comuni per i mancati introiti”.