Venegono Inferiore

“Caro Babbo Natale..” tante letterine da Venegono per donare un pasto ai poveri

La comunità di Venegono Inferiore ha aderito all'iniziativa del nostro gruppo editoriale col Banco Alimentare. Ecco le ultime letterine coi desideri di grandi e piccini.

“Caro Babbo Natale..” tante letterine da Venegono per donare un pasto ai poveri
Eventi Tradate, 26 Dicembre 2020 ore 11:30

 

“Caro Babbo Natale vorrei…”

“Caro Babbo Natale vorrei”: Venegono Inferiore si è dimostrata solidale e grazie al sostegno di alcune associazioni del territorio, dei rappresentanti delle scuole elementari in molti sono tornati a scrivere al nonno più amato da tutti sostenendo così l’iniziativa del nostro Gruppo editoriale e del Banco Alimentare: per ogni letterina ricevuta sarà donato un pasto a chi si trova in difficoltà.  Molte letterine sono state pubblicate su la Settimana. Le ultime inviate  o recapitate nella cassetta delle lettere posizionata nella piazza del paese ve le riportiamo qui sotto. Messaggi pieni di speranza, desideri, riflessioni dei piccoli venegonesi.

 

Caro Babbo Natale…

“Vorrei andare in montagna, in campagna, su un vulcano e al mare”

Tommaso Vaccaro

 

“Vorrei giocare con i miei amici al parco giochi”

Federico Nisoli

 

“Caro Babbo Natale, vorrei andare in montagna”.

Andrea Vallini

 

“Caro Babbo Natale, vorrei andare in montagna a giocare con la neve”.

Pietro Vallini

 

“Caro Babbo Natale, vorrei conoscerti perché sono curioso. Mi presento: io sono Noah e vivo in provincia di Varese a Venegono Inferiore, ho 6 anni e faccio la prima elementare. Vorrei venire sulla slitta con te e portare il mangiare alle persone e ai bambini poveri, però c’è il Covid e perciò io metto la mascherina e ne porto una anche per te e per ogni renna. Stavo pensando che però tu vai in giro di notte e io dormo. Però se tu passi da me di giorno io ti faccio trovare un po’ di minestra, della pasta bianca, rossa e la mia preferita, quella verde, e se faccio in tempo ti preparo anche della pizza. Li puoi consegnare tu da parte mia? Ti voglio bene Babbo Natale. Non prendere freddo e attento al Covid. Senti, ma è vero che la mia nonna Anna ti ha incontrato veramente? Ciao da Noah”.

Noah Erba

 

“Caro Babbo Natale, vorrei una renna e una stella! Vorrei giocare con la renna!”

Edoardo Soffia

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che nel mondo non ci sia nessuno che soffra la fame. E vorrei che tutte le persone abbiano una casa e una famiglia. Vorrei tanta pace nel mondo”.

Tommaso Soffia

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che il coronavirus passi, e vorrei che stiamo tutti insieme a festeggiare e vorrei abbracciare i miei amici”.

Martina Cadoni

 

“Caro Babbo Natale, vorrei un unicorno!”

Camilla Carabelli

 

“Caro Babbo Natale, vorrei poter giocare coni miei cugini Nicolò e Caterina”.

Rebecca

 

“Vorrei che il coronavirus vada via e anche dare da mangiare alle famiglie bisognose e a chi non si può permettere un albero di Natale”.

Giulia Lazzarotto

 

“Bambini poveri, io voglio che voi siate sempre contenti e felici, ma voglio anche che voi abbiate il cibo e i soldini. Vorrei che aveste una vita bella e tanto felice. Ciao! ”

Mattia Donativo

 

“Caro Babbo Natale, vorrei stare un po’ con mia nonna che abita ad Arcore. Ti ho fatto pure un disegno”

Vittoria

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che tutti i bambini del mondo siano felici. Vorrei anche che questo brutto virus vada via e che non ci siano più bambini poveri e affamati”.

Gioele Cortiana

 

“Caro Babbo Natale, vorrei diventare un bomber”.

Alessandro Barbatti

 

“Caro Babbo Natale, vorrei tantissimo che l’emergenza Covid-19 finisca. Vorrei anche che a Natale dai più regali ai bambini poveri anziché a noi. Buon Natale!”

Stefano Fratto

 

“Caro Babbo Natale, quest’anno voglio Lego City”.

Omer Tanuzzi

 

“Caro Babbo Natale, vorrei tornare ad andare in piscina!”

Carlotta Fratto

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che finisca il Coronavirus e tanta pace nel mondo”.

Beatrice Ceriani

 

“Caro Babbo Natale, vorrei essere una farfalla e succhiare il miele”.

Giulia Barbatti

 

“Caro Babbo Natale, vorrei andare al mare con la mamma! Ti ho fatto un disegno”.

Giulia Raccanello

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che il Covid-19 finisca perché mista impedendo di fare ciò che mi piace tanto, ad esempio giocare a calcio e stare con i miei amici”.

Tommaso Raccanello

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che tutti i bambini del mondo avessero le stesse opportunità, gli stessi diritti per stare tutti bene insieme senza più soffrire”.

Beatrice Lista

 

“Caro Babbo Natale, vorrei andare in treno quando finisce il coronavirus! Ti ho fatto un bellissimo disegno!”

Daniele D’Urso

 

“Caro Babbo Natale, vorrei tornare ad andare dalla nonna. Ti ho fatto un disegno!”

Tommaso Pomarolli

 

“Caro Babbo Natale, vorrei una bambola. Ti ho fatto un disegno”.

Emanuele Fallica

 

“Caro Babbo Natale, per favore mi porti Ciccio Bello monello e Petsi? Grazie”

Carola Luciano

 

“Caro Babbo Natale, vorrei abitare con la mamma e il papà vicino alla mia zia al mare”.

Mattia Pontini

 

“Vorrei passare il giorno di Natale con tutti. Ti ho fatto un disegno!”

Tommaso

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che almeno a Natale le persone più povere potessero avere affetto, amore e almeno un pasto caldo e passare il Natale come noi con le persone a cui vogliamo bene. Vorrei che questo desiderio si avverasse e che tutti passassero un sereno Natale”.

Carlotta Soumetz Renda

 

“Vorrei la pace nel mondo e che il Covid-19 finisse”.

Mattia Maggi

 

“Caro Babbo Natale, ti regalo un bellissimo disegno in cui ho disegnato il temporale e il vento”.

Tommaso Cavallo

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che il Covid non esistesse, perché non mi fa vedere i miei amici lontani. Vorrei che a Natale ci sia tanta neve. Buon Natale da Gabriele”

Gabriele Luraghi

 

“Caro Babbo Natale, non svegliare papà e Pop Up Pirata. Un grande abbraccio a te a ai tuoi elfi”.

Cristian Luciano

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che tutti i bambini e tutte le persone che come me si sono ammalate, possano guarire e stare con chi amano. Desidero inoltre che tutti capiscano l’importanza di rispettare le regole per riuscire a proteggere le persone più fragili, come i nonni”.

Angelica Tonazzo

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che finisse il Covid e vorrei andare al mare e nello spazio. Ti ho fatto un disegno”

Leonardo Valente

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che ci sia la neve. Ti ho fatto un disegno!”

Allegra Botta

 

“Caro Babbo Natale, vorrei che vada via il coronavirus. Ti ho fatto un bellissimo disegno!”

Vittoria Premazzi

 

“Caro Babbo Natale, vorrei giocare al parco con le mie amiche Cloe e Marty. Ti ho fatto un disegno!”

Rebecca Mazza

 

PUOI LEGGERE ANCHE: https://primasaronno.it/cronaca/caro-babbo-natale-vorrei-letterine-pubblicate-online/

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità