Menu
Cerca
Tradate

Vaccini all’ospedale di Tradate, che succederà dopo gli over 80?

Impossibile prenotare il vaccino a Tradate, solo MalpensaFiere e Schiranna. Ma Asst e Monti rassicurano: "Nessuna chiusura in vista"

Vaccini all’ospedale di Tradate, che succederà dopo gli over 80?
Cronaca Tradate, 08 Aprile 2021 ore 17:00

Dal 12 aprile, quando chiuderà la campagna vaccinale per gli over 80, che succederà al punto vaccini all’ospedale di Tradate? Una domanda che si stanno facendo sempre più cittadini, e operatori del Galmarini.

Vaccini all’ospedale di Tradate, si continuerà dopo gli over80?

Da lunedì inizieranno le vaccinazioni degli under80, e sono diversi i centri vaccinali usati in questi primi mesi che saranno chiusi, come quello all’ospedale di Menaggio o al palazzetto di Desio. Che Tradate segua lo stesso destino? Un timore che monta da diversi giorni in città, soprattutto dopo che col passaggio alla piattaforma di Poste il punto al Galmarini non risultava tra quelli prenotabili e viste le convocazioni per i richiami di AstraZeneca negli hub di Varese. Una chiusura che renderebbe problematica la campagna vaccinale per il territorio, visto anche il silenzio che ormai avvolge da settimane la proposta di un hub cittadino avanzata dal sindaco Giuseppe Bascialla di concerto con i Comuni del territorio.

Sette Laghi e Monti: “Nessuna chiusura”

A fare chiarezza l’Asst Sette Laghi e il consigliere regionale Emanuele Monti che assicurano il prosieguo delle attività di somministrazione per le varie categorie, anche oltre i richiami dei già vaccinati con la prima dose.

“Saranno mantenute 3-5 linee vaccinali e il ritmo di alcune centinaia di somministrazioni al giorno – ha aggiunto Monti – Il timore è circolato, credo, anche perchè alcuni over80 non convocati che si sono presentati al Galmarini sono stati diretti a Rancio, Schiranna e MalpensaFiere, una decisione presa per non ‘stressare’ troppo i centri più piccoli che dispongono di un numero limitato di dosi”.

Come mai, quindi, non è possibile prenotarsi su Tradate? Il problema, spiega il consigliere, è tutto di spazi a disposizione. “Come per quello all’ospedale di Saronno, Tradate conta un numero limitato di slot prenotabili per le prossime due-tre settimane che ovviamente sono stati subito prenotati – conclude – La mia indicazione per chi non avesse proprio la possibilità di raggiungere i centri maggiori è di aspettare qualche tempo e controllare periodicamente. Appena arriveranno più vaccini si potrà prenotare senza problemi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli