Menu
Cerca
Ceriano Laghetto

Una casetta dell’acqua al Giardinone, ricorderà “Ul casinòtt”

L’esemplare che verrà installato all’interno del parco sarà a servizio dei residenti nel centro, sarà unico, senza uguali.

Una casetta dell’acqua al Giardinone, ricorderà “Ul casinòtt”
Cronaca Groane, 26 Marzo 2021 ore 17:00

E’ stato approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale il progetto integrato con cui Brianzacque realizzerà all’interno del parco pubblico “Il Giardinone” una nuova casetta dell’acqua, insieme all’impianto per la depurazione con filtri a carboni attivi del pozzo che alimenta la rete di acqua potabile.

Una casetta dell’acqua al parco

L’installazione del sistema di filtrazione sul pozzo prevede il posizionamento di una struttura cilindrica all’interno dei quali sono contenuti i filtri, con successivo intervento di mitigazione vegetale, attraverso la messa a dimora di nuove essenze arboree. Con lo stesso intervento si andrà a realizzare anche la nuova casetta dell’acqua, per la distribuzione di acqua potabile filtrata, fredda e gasata, gestita direttamente da Brianzacque, come quelle già presenti in frazione Dal Pozzo e in località San Damiano e in molti altri Comuni della Brianza, che funzionano tutti con la stessa tessera magnetica.

Ricorderà nell’aspetto un vecchio edificio cerianese

L’esemplare che verrà installato all’interno del parco il “Giardinone” a servizio dei residenti nel centro, sarà unico, senza uguali. Esso infatti dovrà riprodurre in facciata la sagoma del vecchio edificio storico conosciuto a Ceriano come “Ul casinòtt”, che si trovava fino ad una ventina di anni fa in via Manzoni, in prossimità dell’incrocio con via Brera. Una vecchia casina in legno, piccolo ricovero per attrezzi, che era diventata un simbolo del paese ed è riportata nei libri che ripercorrono la storia di Ceriano Laghetto. “Abbiamo concordato con i tecnici di Brianzacque di realizzare l’impianto per la distribuzione dell’acqua all’interno di un edificio che recuperi l’esistente ricordando un elemento storico di Ceriano che è nella memoria e nel cuore di tanti Cerianesi”, spiega l’Assessore alle Manutenzioni Dante Cattaneo. “Questa scelta guarda non solo all’aspetto ecologico e ambientale che è alla base dell’installazione delle casette dell’acqua, ma anche alla valorizzazione della storia e della cultura locali” – afferma il sindaco Roberto Crippa, sottolineando l’importanza di diffondere la cultura della distribuzione dell’acqua con questa modalità che garantisce l’abbattimento dei consumi di plastica e di emissione di Co2 per la produzione e il trasporto.

 

L’assessore Antonio Magnani: “Siamo soddisfatti”

“Avevamo chiesto da tempo l’attivazione di un’ulteriore casetta dell’acqua in centro paese a Brianzacque perché crediamo molto nei benefici ambientali di questo tipo di distribuzione” – Aggiunge l’Assessore all’Ambiente, Antonio Magnani. “Siamo soddisfatti che l’intervento sia stato inserito insieme a quello di posizionamento dei nuovi filtri che aumenteranno ancora di più la qualità e la sicurezza dell’acqua potabile della nostra rete, costantemente oggetto di verifiche a garanzia di tutti i cittadini”.

I lavori per la realizzazione del sistema di filtrazione e dell’installazione della casetta dell’acqua sono a totale carico di Brianzacque e dovrebbero essere conclusi entro la fine di giugno.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli