Venegono

Segnalata una tentata truffa del catalogo: fate attenzione

La segnalazione di una donna di Venegono Superiore: "Vogliono darvi un catalogo con i prodotti e gli sconti e chiedono una firma. In realtà è una sottoscrizione di spesa"

Segnalata una tentata truffa del catalogo: fate attenzione
Cronaca Tradate, 08 Settembre 2021 ore 16:09

L'allerta arriva da una venegonese che ha subito messo in guardia i suoi concittadini con un post su Facebook: per il paese si aggirerebbero dei (falsi) addetti di un sito internet che promettono sconti ma in realtà tentano la "truffa del catalogo".

Truffa del catalogo, segnalazione a Venegono

Non bastavano i falsi addetti del gas, i falsi agenti di Polizia locale, i falsi operai e le false amiche di nipoti e parenti. A Venegono Superiore sarebbe arrivata anche la truffa del catalogo. Un metodo di raggiro che si basa tutto su contratti capestro facendo leva sull'ingenuità e la buona fede delle loro vittime che si trovano inconsapevolmente con una sottoscrizione di impegni di spesa anche di migliaia di euro.

Nel caso riportato dalla cittadina sulla pagina Facebook Sei di Venegono Superiore se, i truffatori si sarebbero spacciati per addetti del sito "miglior spesa", sito che vende arredi, elettrodomestici e articoli simili. "Vogliono darvi un catalogo con i loro prodotti - avverte la donna - richiedendovi una firma come ricevuta del catalogo... attenzione è una truffa".

Come detto, il modulo è in realtà la sottoscrizione di un impegno di spesa. Se si cade nella trappola, come successo altrove, alla scadenza dei termini per il recesso dell'acquisto (che la vittima non sa di aver fatto) si presenta un nuovo addetto che fingendo di esser di fretta fa firmare un altro foglio, senza lasciare il tempo di controllare cosa vi sia scritto.

Come difendersi? I consigli sono sempre gli stessi: non fare entrare nessuno sconosciuto in casa e diffidare di offerte (come in questo caso) proposte telefonicamente da un call center o casa per casa. E, ovviamente, avvertire immediatamente le forze dell'ordine.