Cronaca
Saronno

Saronno, con la nuova via Roma meno parcheggi e più sosta selvaggia

L'attacco della Lega: "Commercianti inascoltati, non ci sono parcheggi e zone di carico/scarico. Se qualcuno chiuderà sarà colpa dell'Amministrazione"

Saronno, con la nuova via Roma meno parcheggi e più sosta selvaggia
Cronaca Saronno, 12 Ottobre 2021 ore 10:23

Meno parcheggi, nuova pista ciclabile e... più sosta selvaggia. E' quanto si vede nella nuova via Roma di Saronno, strada sul cui progetto di riqualificazione si è discusso per anni tra ricorsi al Tar e promesse e che ora, alla fine di quella lunga storia, sta deludendo molti.

Nuova via Roma, la ciclabile diventa parcheggio

Lo "scambio" era  stato subito annunciato dall'Amministrazione Airoldi: via i parcheggi su un lato della strada per lasciare spazio a una ciclabile e ai bagolari che la Giunta Fagioli si proponeva di tagliare per la loro difficile "convivenza" con auto e strada.

E così era stato fatto, con una pista in rosa tutta dedicata alle biciclette e alla mobilità dolce. Che non ha tenuto però lontane le auto e i furgoni che ogni giorno sostano , anche solo per qualche minuto, davanti ai negozi complice una carenza di posteggi in zona e l'abitudine ad arrivare il più vicino possibile alla propria meta al volante.

Lega: "Solidarietà ai commercianti"

Alle abitudini di qualche cliente si aggiunge la necessità di chi consegna le merci ai commercianti, trovatosi privo di sufficienti aree di carico/scarico. Ed è qua che attacca la Lega con Angelo Veronesi:

"Rinnoviamo la nostra solidarietà ai commercianti di via Roma. Sono stati tolti i parcheggi per i clienti e non ci sono nemmeno sufficienti aree per carico/scarico merci dei fornitori mettendo in seria difficoltà il proseguimento delle attività commerciali della via. L'ombra cupa dell'ideologia di sinistra è calata su via Roma. Se continua così qualcuno chiuderà e la colpa sarà solo di questa amministrazione che ha voluto mantenere tutte le alberature a discapito delle necessità della via.

I commercianti non sono stati nemmeno ascoltati per valutare eventuali soluzioni alternative. La partecipazione, tanto sbandierata dalla presente amministrazione, è una partecipazione limitata che riguarda solamente gli iscritti ed i militanti dei partiti della maggioranza.

La comunicazione, tanto sbandierata dalla presente amministrazione, è una comunicazione di mera propaganda del proprio punto di vista, evitando qualsiasi confronto con chi non la pensi come loro. I cittadini non tesserati ai partiti di governo riescono a capire solo ora cosa significhi realmente il motto dell'attuale amministrazione: "Saronno siamo noi", che potrebbe essere interpretato benissimo da Alberto Sordi nelle vesti del Marchese del Grillo".