Cronaca

Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, arrestato 26enne

Le manette ai polsi del giovane sono scattate in seguito ad un cumulo di pena per reati commessi nel 2013 e nel 2014.

Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, arrestato 26enne
Cronaca Valli e Laghi, 19 Giugno 2018 ore 14:31

Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento: con queste accuse è stato arrestato un giovane di 26 anni.

Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento: arrestato

Risalgono al 2013 e al 2014 due episodi che avevano visto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento un ragazzo di 26 anni di Luino, e per i quali oggi la Procura della Repubblica di Varese ne ha ordinato l’arresto. Il giovane, ormai conosciuto perché non nuovo a simili episodi (che molto spesso hanno visto intervenire carabinieri e polizia di Stato per riportarlo alla calma), si trovava nella sua abitazione situata a Luino.

I due episodi

Il primo fatto si riferisce all’estate del 2013 quanto i carabinieri della Radiomobile Luino sono intervenuti all’interno di un pub situato sul lungo lago per portare alla calma l’esagitato che, nel tentativo di opporre resistenza, ha percosso il militare provocandogli contusioni alla faccia e al cuoio capelluto guaribili con prognosi di 7 giorni. Dopo non poca fatica, il ragazzo era stato tradotto in carcere a Varese.

Il secondo episodio riguarda sempre un intervento in cui i Carabinieri della locale stazione sono stati chiamati dal gestore di un bar ristorante situato nella piazza cittadina dove il soggetto era andato in escandescenza buttando a terra e rompendo i suppellettili presenti all’interno. Anche in questo caso era stato arrestato ma, nell’opporre resistenza ai militari, aveva procurato delle lesioni al ginocchio di un carabiniere.

Pena di 10 anni e 20 giorni di reclusione

Ieri, i Carabinieri della stazione di Luino, hanno proceduto al suo arresto in applicazione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione, per poi accompagnarlo al carcere Miogni di Varese dove dovrà scontare mesi 10 e giorni 20 di reclusione come cumulo di pena per i due episodi.

LEGGI ANCHE Maltrattamenti in famiglia, arrestato un uomo di 35 anni  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter