Menu
Cerca
Vaccini

Quasi 10mila vaccini a domicilio in Ats Insubria

Il territorio di Varese e Como segna la più alta percentuale di adesione dei medici di base alla campagna in Lombardia

Quasi 10mila vaccini a domicilio in Ats Insubria
Cronaca Varese, 15 Aprile 2021 ore 17:55

Sono 9.887 le vaccinazione effettuate a domicilio nel territorio dell’ATS Insubria alla data del 14 aprile 2021, pari al 79% delle richieste registrate, che ad oggi ammontano complessivamente a 12.505 (over 80, pazienti estremamente vulnerabili e disabili gravi).

Vaccini a domicilio, l’85% dei medici ha aderito

ATS Insubria ha raccolto un’ampia adesione dei Medici di Medicina Generale, superiore all’85% (il dato più alto di tutta la Lombardia), il cui contributo è stato fondamentale per l’individuazione dei pazienti che necessitano della prestazione domiciliare e per la successiva attività di somministrazione, che si prevede di concludere con le prime dosi entro la fine del mese, come indicato da Regione Lombardia.

IL PUNTO SULLA SITUAZIONE DELL’EPIDEMIA E DEI VACCINI A VARESE E COMO

Il calendario

Questa settimana, in virtù dell’arrivo di un significativo numero di vaccini Moderna, sono state previste 1.250 somministrazioni (Como 650 e Varese 600). La distribuzione dei vaccini ai medici per il periodo dal 12 al 18 aprile è stata ad inizio settimana confermata solo per le dosi prenotate entro l’11 aprile ed è stata indicata la data del 21 aprile per il successivo approvvigionamento.

La conferma dell’arrivo del vaccino Moderna è stata ricevuta da ATS Insubria solo nella serata di martedì 13 aprile e le dosi sono state rese immediatamente disponibili per la distribuzione ai Medici di Medicina Generale, che hanno potuto riprogrammare il calendario delle vaccinazioni domiciliari sulla base delle proprie disponibilità. In considerazione dell’esiguo preavviso, le attività previste da alcuni medici per la giornata di oggi sono state posticipate.

Vaccini col camper

Per le aree di difficile accessibilità, come i territori del Medio Lario e delle Valli del Verbano, grazie alla collaborazione della protezione civile e di AREU, è stata allestita una postazione mobile su camper, per consentire un appoggio logistico in supporto all’attività vaccinale dei Medici di Medicina Generale, che vede impiegato il personale dell’Agenzia. L’unità mobile è intervenuta lo scorso fine settimana nell’area del luinese e domani farà tappa nel comasco.