Angeli e demoni

Morti in corsia, ricominciato il processo Taroni: nuova perizia psichiatrica

La perizia dovrà chiarire se la donna era capace di intendere e volere all'epoca degli omicidi della madre e del marito

Morti in corsia, ricominciato il processo Taroni: nuova perizia psichiatrica
Saronno, 12 Novembre 2020 ore 15:50

Oggi, giovedì 12 novembre, è ricominciato il processo Taroni in Corte d’Appello d’Assise a Milano: l’ex infermiera del Pronto Soccorso era già stata condannata in primo e secondo grado a 30 anni di carcere, ma la Cassazione aveva annullato tutto.

Processo Taroni al via: disposta una nuova perizia psichiatrica

Una nuova perizia psichiatrica, che dovrà stabilire se Laura Taroni era in grado di intendere e volere al momento dei fatti contestatile, gli omicidi del marito Massimo Guerra e della madre Maria Rita Clerici. I fatti risalgono al 2013 e al 2014, anni in cui Taroni lavorava in Pronto Soccorso all’ospedale di Saronno ed aveva una storia (prima “clandestina”, poi dopo la morte del marito ufficiale) con Leonardo Cazzaniga, l’ex viceprimario condannato a sua volta all’ergastolo per le morti in corsia nel nosocomio saronnese.

Annullate le due condanne

Taroni era stata già condannata in primo e secondo grado a 30 anni di carcere. Escluse tutte le attenuanti richieste dalla difesa, rigettate per l’assenza di qualsiasi segno di pentimento e quella invece di dichiarazioni contraddittorie segno, si leggeva tra le motivazioni della sentenza, “di una scelta processuale opportunistica volta a mitigare il proprio ruolo e la propria responsabilità a discapito del compagno”. Già nei primi due gradi di giudizio erano state approfonditamente esaminate le difficili dinamiche famigliari dell’infermiera, di un rapporto “tesissimo e patologico” col marito e “l’odio irrazionale quanto ancestrale” della donna per la madre, il cui omicidio sarebbe stato “orchestrato e pianificato in ogni dettaglio”. Sentenze però annullate dalla Corte di Cassazione, che ha disposto di ripetere il processo chiedendo nuovi elementi per far luce sul movente e sullo stato mentale dell’infermiera.

TUTTI GLI ARTICOLI SULLE MORTI IN CORSIA ALL’OSPEDALE DI SARONNO

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia