Cronaca
Comasca

Mette il pentolino sul fornello, poi si sente male e scoppia un incendio: tragedia a Cucciago

Si stava preparando la colazione quando è stato colto da un malore improvviso. Poi, l'incendio

Mette il pentolino sul fornello, poi si sente male e scoppia un incendio: tragedia a Cucciago
Cronaca Comasca, 31 Dicembre 2021 ore 10:15

Non c'è stato nulla da fare per l'uomo che ieri mattina, giovedì 30 dicembre 2021, è stato ritrovato a terra privo di sensi dopo un intervento dei Vigili del fuoco nella sua abitazione di Cucciago.

Condizioni da subito gravi

Erano le 8.30 quando in paese in molti si sono accorti della mobilitazione dei soccorsi: Vigili del fuoco, sanitari con l'arrivo anche dell'elisoccorso e Carabinieri di Cantù. L'allarme era scattato per via del fumo che usciva dalla canna fumaria di una casa in via Leopardi. Una volta entrati nell'abitazione i pompieri, giunti con tre mezzi da Cantù e Como, hanno trovato riverso a terra un uomo, incosciente e in gravi condizioni.

Un malore e poi le fiamme

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, Massimo Cattaneo, 47 anni, aveva messo sul fuoco un pentolino per preparare la colazione ma dopo essersi spostato in bagno avrebbe accusato un malore, probabilmente un infarto, perdendo i sensi. Dopo qualche minuto il pentolino ha preso fuoco, provocando un piccolo incendio che ha interessato solo la cucina. Inutile la corsa all'ospedale Niguarda di Milano con l'elisoccorso. L'uomo è purtroppo deceduto, presumibilmente a causa del malore.