Menu
Cerca
Saronno

L’ultimo saluto a Paolo Strano, il funerale alla Prepositurale

Tante le persone che, nel rispetto delle norme anti Covid, hanno voluto rendere omaggio all'ex assessore

L’ultimo saluto a Paolo Strano, il funerale alla Prepositurale
Cronaca Saronno, 26 Aprile 2021 ore 10:59

Saronno dà l’ultimo saluto a Paolo Strano. Inizieranno alle ore 11 i funerali dell’ex assessore saronnese, volto noto della città degli Amaretti per il suo impegno in paese e per essere amministratore dell’Istituto Prealpi. Tanti volti noti presenti all’interno e all’esterno della chiesa Prepositurale, nel pieno rispetto delle norme anticovid.

 

L’ultimo saluto a Paolo Strano

L’ex assessore Paolo Strano è scomparso venerdì 23 aprile a 71 anni. Non è riuscito a vincere la sua battaglia contro il Covid, lasciando un grande vuoto in tutta la città. Tante le persone e le associazioni che l’hanno ricordato in questi giorni e che sono presenti al funerale. Cominciando dai ragazzi dell’Istituto Prealpi, dove era amministratore. In piazza anche l’ex europarlamentare Lara Comi, l’ex assessore Dario Lonardoni. Presente il sindaco Augusto Airoldi e il suo predecessore Alessandro Fagioli.

 

Monsignor Cattaneo: “Vostra presenza segno di affetto e riconoscenza”

Monsignor Armando Cattaneo ha iniziato la celebrazione con queste parole: “Vi guardo qui dall’altare e vedo la chiesa per quanto possibile stracolma. Mi chiedo quali sentimenti abbiate nel cuore, credo di non sbagliare che sia il desiderio di vivere insieme alle persone a lui care questo momento. La vostra presenza significa affetto e riconoscenza, ma sicuramente anche il bisogno di darci una ragione di questa vita che mai come in questi momenti sentiamo fragile. E spero che in ciascuno di voi ci sia anche tanta fede”.

 

10 foto Sfoglia la gallery

Saronno piange Paolo Strano

Nato in Sicilia e laureato in Fisica Nucleare, si era trasferito a Saronno dalla Sicilia nel 1976 entrando nell’Arma dei Carabinieri. Dopo 7 anni, decise di lasciare la divisa per dedicarsi all’insegnamento alle nuove generazioni, stando in cattedra per una quindicina d’anni fino al 1995 quando rilevò l’Istituto Prealpi.

Il primo ingresso in politica nel 2005 con l’elezione in consiglio comunale come capogruppo di Alleanza Nazionale e poi la nomina ad assessore alle Attività produttive e allo Sport nell’Amministrazione di Pierluigi Gilli. Da Alleanza Nazionale, l’ingresso nel Polo delle Libertà e poi in Forza Italia fino al 2014 quando insieme ad Enrico Volontè diede vita a Saronno al Centro. Nel 2015, il ritorno in Giunta Comunale con la delega alle Attività Produttive e al Commercio.

3 foto Sfoglia la gallery