Cronaca
Verbano

Follia tra Lesa e Stresa: fucile in mano, sfiorato lo scontro a fuoco

Un giorno di ordinaria follia, protagonista un 31enne svizzero pluripregiudicato

Cronaca Valli e Laghi, 10 Ottobre 2022 ore 14:57

Pomeriggio di panico tra Lesa e Stresa sabato pomeriggio a causa di un 31enne svizzero pluripregiudicato che imbracciato un fucile si è lasciato dietro una scia di danni e paura.

Pomeriggio di follia, 31enne armato arrestato

Il fucile era carico, pronto a fare fuoco. Sembravano scene da film quelle a cui hanno assistito tantissimi automobilisti nella giornata di sabato 8 settembre. Uno squilibrato, a torso nudo, con un'arma in mano si è messo a minacciare le auto in transito a partire da un benzinaio a Meina. Poi la sua folle corsa, “con l’intento di seminare il panico e arrecare danni a terzi” , si è districata tra Arona, Lesa e Belgirate.

9e2bca9b-b1e1-415c-9f92-d0065e9c3821
Foto 1 di 4
968ee13a-56da-4ec7-b8d5-9bc21a306934
Foto 2 di 4
3f4f7644-eda5-4f3c-ab63-f2994a0595db
Foto 3 di 4
3a5cffee-587e-457c-90ff-9fd778e8a45b
Foto 4 di 4

L'arresto

Accerchiato dai militari a Stresa, il 31enne pluripregiudicato svizzero ha puntato il fucile anche verso di loro. Un attimo, l'arma si inceppa e un militare gli piomba addosso seguito dai colleghi che finalmente lo riescono a bloccare.

L'auto

Nella sua golf i carabinieri hanno trovato proiettili e simboli nazisti. Quindici in tutto le auto tamponate e quattro i feriti che si sono presentati al pronto soccorso.

Le accuse

Per ora l'uomo risponde di porto illegale di arma da guerra, resistenza a pubblico ufficiale, minaccia aggravata e lesioni personali. E’ stato tradotto presso il carcere di Verbania, in attesa di essere interrogato dal giudice.

Seguici sui nostri canali