Tamponi

Entro dieci giorni fino a 1300 tamponi a Solbiate Olona

Niente postazione a Saronno, Monti: "Proposta del sindaco in controtendenza col buonsenso"

Entro dieci giorni fino a 1300 tamponi a Solbiate Olona
Valle Olona, 11 Novembre 2020 ore 14:11

Continua il potenziamento dei punti tampone e la loro riorganizzazione per ridurre code e tempi d’attesa. Il prossimo sarà quello all’interno della base NATO Ugo Mara a Solbiate Olona.

Nella caserma di Solbiate fino a 1300 tamponi al giorno

Via da Malpensafiere, nel giro di una decina di giorni i tamponi molecolari saranno trasferiti all’interno della base NATO Ugo Mara di Solbiate Olona. I contatti coi militari erano stati anticipati già da alcune settimane dal Coordinatore Covid per Ats Insubria Marco Magrini. Nel polo fieristico di Malpensafiere rimarranno quindi solo i tamponi rapidi riservati agli studenti e al personale scolastico.

“Massima copertura al sud della provincia”

A dare i tempi per ‘attivazione del nuovo punto tamponi il consigliere regionale Emanuele Monti, che ieri aveva accennato alla prossima apertura al termine dell’incontro con il Dg dell’Asst Valle Olona (che gestirà la postazione) Eugenio Porfido e il sindaco di Gallarate Andrea Cassani. “Il nuovo hub di Solbiate Olona garantirà insieme a Rovellasca la massima copertura del sud della provincia. Serve buonsenso organizzativo e non frammentazione territoriale del sistema, stop ai campanilismi”, ha fatto sapere il consigliere regionale.

“La strategia lombarda è la migliore d’Italia”

Attivazione entro dieci giorni, dunque. Monti spiega poi che “la frammentazione territoriale rischia di congestionare il sistema di diagnostica, la Regione Lombardia con questa strategia è diventata la migliore in Italia nell’esecuzione tamponi molecolari covid sia come numero assoluto che per 1000 abitanti”.

1300 tamponi al giorno

L’obiettivo è quello di replicare alla Ugo Mara il modello visto in azione alle Fontanelle di Malnate, con l’aiuto anche dell’esercito:

“Qui saranno effettuati fino a 1.300 tamponi al giorno tramite apposito percorso drive through – prosegue Monti – Quest’iniziativa permetterà di risolvere i problemi logistici e viabilistici che stanno caratterizzando il point di Malpensafiere, il quale sarà orientato alla diagnostica dei bambini e del personale scolastico. Stiamo parlando di progetti già avviati o che vedranno la luce entro 10 giorni e che vogliono dare risposte immediate al territorio”.

Nell’annuncio, anche una replica al sindaco di Saronno Augusto Airoldi che nei giorni scorsi aveva chiesto e proposto ad Ats Insubria l’apertura di un punto tamponi nel territorio saronnese: “Prendo atto della proposta del neosindaco di Saronno, Augusto Airoldi , che va totalmente in controtendenza alle scelte organizzative di buonsenso, oltretutto il saronnese (e parte del basso comasco) è già dotato di un hub come quello di Rovellasca dove si svolgono quotidianamente 400 tamponi. La Valle Olona, pertanto, è dotata di una struttura logistica ed organizzativa all’avanguardia che mette in rete tutte le risorse che ha a disposizione. Dopo Fontanelle a Malnate ora è il turno di Solbiate Olona come riferimento territoriali della provincia di Varese e sapranno garantire il massimo delle prestazioni diagnostiche”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia