Cronaca
25 Novembre

Da Terziario Donna di Confocommercio un messaggio di speranza: «Andiamo oltre la violenza. Guardiamo l’orizzonte»

«Perché non rialzarsi, abbassare lo sguardo, significa essere due volte vittime della violenza. Qualsiasi tipo di violenza, quella fisica e quella psicologica».

Da Terziario Donna di Confocommercio un messaggio di speranza: «Andiamo oltre la violenza. Guardiamo l’orizzonte»
Cronaca 24 Novembre 2021 ore 12:42

«Guardare avanti, sempre. Perché non rialzarsi, abbassare lo sguardo, significa essere due volte vittime della violenza. Qualsiasi tipo di violenza, quella fisica e quella psicologica».

 Un messaggio di speranza

Il gruppo Terziario Donna della provincia di Varese, nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ha deciso di andare oltre la dura presa di posizione di condanna dei continui fatti di cronaca nera che, giorno dopo giorno, danno una devastante dimensione al “fenomeno”. Il messaggio della presidente Cristina Riganti e di tutto il Consiglio è infatti quello di volgere lo sguardo, la mente, l’orgoglio, le forze verso il futuro.

Grazie all'opera di Manuela Carnini

È questo il significato che accompagna l’immagine scelta dal Terziario Donna, con la ferma volontà di lanciare un segnale di speranza. Non a caso si intitola “Verso l’orizzonte” il dipinto di Manuela Carnini.

È la stessa artista a spiegare come i colori multipli che vanno a comporre il profilo del volto rappresentino «le varie emozioni nel cuore e nella mente di questa donna». «Emozioni», aggiunge la presidente Riganti, «anche negative, piene di rabbia e di dolore che devono, e sottolineo devono, essere cancellate, per aprire lo spazio ad un futuro che c’è e che va vissuto nel migliore dei modi. E il modo per farlo è guardare oltre, verso l’orizzonte».

Manuela Carnini in arte Fridami (il titolo della sua prima poesia) è medico chirurgo vascolare, ex olimpionica di nuoto sincronizzato e mamma di Francesco e Virginia.

Dona le sue opere per varie iniziative benefiche il cui ricavato va a varie associazioni in particolare per E.VA onlus centro antiviolenza di Busto Arsizio, la sua città.