Menu
Cerca
Che succede?

Da Lomazzo a Busto, da Saronno a Lurate: il risiko delle convocazioni per il vaccino over 80

Dalla provincia di Varese ai centri comaschi, da quella di Como ai centri varesini: anziani ancora costretti a macinare chilometri per fare il vaccino

Da Lomazzo a Busto, da Saronno a Lurate: il risiko delle convocazioni per il vaccino over 80
Cronaca Saronno, 29 Marzo 2021 ore 11:33

Ultime settimane, si spera, di convocazioni per il vaccino agli over 80 e ancora problemi di “logistica” degli anziani mandati in un’altra provincia.

Arrivano le convocazioni per il vaccino over 80, anziani mandati a chilometri di distanza

Gli anziani di Lomazzo a Malpensafiere, quelli di Saronno a Lurate Caccivio, qualcun altro a Varese. Con l’ultimo giro di sms inviati da Aria (con appuntamenti per il fine settimana) nei giorni scorsi ricomincia il risiko delle convocazioni, che stanno sollevando qualche perplessità in chi l’ha ricevuto e nelle loro famiglie.

Al momento non risultano, fortunatamente, notizie di convocazioni a centinaia di chilometri di distanza come avvenuto nelle ultime settimane, ma non mancano quelle di appuntamenti piuttosto “scomodi”. A Saronno, per esempio, ci si chiede come mai numerosi anziani vengano mandati a Lurate Caccivio e non al punto vaccini in ospedale, o a MalpensaFiere, con tra l’altro il centro all’ex Pizzigoni che dovrebbe essere ormai prossimo a partire (almeno sulla carta, non essendo a differenza di quelli di Busto, Schiranna e Rancio tra tra le prossime aperture).

Questione di Aria, di nuovo

Ma come e chi decide dove mandare un anziano a fare il vaccino? La seconda domanda ha una risposta: la piattaforma di Aria, la partecipata della Regione da settimane sul banco degli imputati per i continui disservizi registrati nella campagna vaccinale. La prima, invece, non è chiaro. Ancora non si è capito quale criterio Aria usi per “distribuire” le adesioni comunicate nell’ultimo mese dagli over 80: si sa solo che dovrebbe farlo in base ai vaccini a disposizione giornalmente in ogni struttura ma, evidentemente, senza tener troppo conto del criterio “geografico”. E oltre a questo, guardando il testo degli sms, viene anche il dubbio che ci sia anche qualche problema di comunicazione fra le banche dati: dopo la convocazione infatti si invita gli anziani ad ignorare il messaggio (e quindi l’appuntamento) nel caso qualcuno sia già stato chiamato dal proprio ospedale.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli