Attualità
Cinema

Silighini porta Saronno sul red carpet della Festa del Cinema di Roma

Il regista si trova nella capitale per la promozione del suo ultimo film "Da una corsa in bicicletta" sulla biografia del deputato Gianfranco Librandi

Silighini porta Saronno sul red carpet della Festa del Cinema di Roma
Attualità Saronno, 20 Ottobre 2021 ore 12:29

In un video direttamente dal red carpet della Festa del cinema di Roma il regista Luciano Silighini Garagnani saluta la città di Saronno. Al suo fianco oltre alla moglie Francesca La Gala e la figlia Alice, Carolina Forgione e Giulia Napoli.

Anche Saronno sul red carpet di Roma, grazie a Silighini

Il regista è stato ospite alla premiere mondiale di “Cyrano” opera di Joe Wright e interpretato da Peter Hayden Dinklage noto al grande pubblico per  il personaggio di Tyrion Lannister nella serie televisiva Il Trono di Spade, ruolo che gli è valso la vittoria di quattro Emmy Awards.

“Di solito tendo a soffermarmi sul red carpet solo per fotografare i miei ospiti o fare qualche selfie ricordo parlando con gli amici fotografi ma davanti al red carpet più grande del mondo non potevo tirami indietro e questa volta anche io mi sono concesso ai fotografi almeno ho fatto contento qualche haters - scherza il regista - Roma ha dato il meglio di se durante questa edizione della festa del cinema offrendo agli addetti ai lavori ottime vetrine di confronto”.

Silighini era a Roma principalmente per la promozione del suo ultimo film “Da una corsa in bicicletta” incentrato sulla biografia di Gianfranco Librandi e che vedrà la premiere nei prossimi giorni a Milano.

Silighini era poi ospite della prima di “Puffins” serie animata con Johnny Depp nel ruolo di doppiatore del protagonista. Proprio il divo di Hollywood era a Roma e Silighini era nel parterre ospiti vip durante la masterclass del divo di Hollywood e ha fatto incontrare l’attore con la figlia fan della star dei Pirati dei Caraibi.

“Sono felice di aver avuto accesso all’area riservata dell’Auditorium Conciliazione dove ho potuto finalmente far vedere Johnny Depp da vicino alla mia piccola Alice che tanto lo apprezza - conclude il regista - È bello vedere che i miti di Hollywood come Depp e pochi altri riescano ad affascinare varie generazioni così  diverse tra loro”.