Attualità
Luino

Frana di Luino, "la Regione non si tirerà indietro"

Foroni: "Anche se non di nostra competenza, siamo disponibili a finanziare opere di pronto intervento e messa in sicurezza"

Frana di Luino, "la Regione non si tirerà indietro"
Attualità Valli e Laghi, 09 Gennaio 2023 ore 18:19

"La Regione è pronta a fare la sua parte": l'assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni ha ribadito la disponibilità di Palazzo Lombardia a trovare una soluzione economica e progettuale al fine di risolvere la problematica che ha visto coinvolte 24 persone, ad oggi sfollate.

Frana di Luino, riunione con la Regione

L'assessore lo ha ripetuto nel corso della riunione tenutasi oggi, 9 gennaio, con il Prefetto e gli enti competenti. “Ribadiamo la nostra volontà – ha detto l’assessore – a interloquire con gli organi competenti per la definitiva soluzione della problematica in essere”. L’assessore ha, dunque, sottolineato che al momento la priorità è capire quali azioni mettere in atto per poter tutelare la salvaguardia delle persone coinvolte.

C'è un problema di messa in sicurezza dell'area che pochi giorni fa è crollata fino alle case. E dalla quale a novembre era partita già una prima frana che aveva portato all'attivazione di una serie di misure di sicurezza rivelatisi però insufficienti.

"Qualora risultasse necessario, come istituzione regionale – ha concluso l’assessore – abbiamo dato la nostra disponibilità a finanziare, pur non essendo prettamente di sola nostra competenza, opere di pronto intervento per garantire la messa in sicurezza del versante. Siamo in costante contatto con il prefetto di Varese e l’amministrazione comunale per essere aggiornati sull’evolversi della situazione. Anche in questo caso – evidenzia la Regione – non ci tireremo indietro e siamo pronti a fare la nostra parte”.

Seguici sui nostri canali