Altro
Venegono Inferiore

A Venegono parte il servizio di trasporto verso gli hub vaccinali per anziani, disabili e fragili

Promosso dall'Amministrazione Premazzi grazie alla disponibilità dei volontari della Prociv

A Venegono parte il servizio di trasporto verso gli hub vaccinali per anziani, disabili e fragili
Altro Tradate, 17 Aprile 2021 ore 11:00

 

 

Il Comune in aiuto di anziani, disabili e fragili sprovvisti di rete familiare di supporto che per vaccinarsi devono spostarsi nei diversi hub delle  Province di Como e Varese. Parte il servizio di trasporto  svolto dai volontari della Prociv.

Parte il servizio di trasporto verso i punti vaccinali

Parte il servizio di trasporto presso i centri vaccinali anti Covid, a favore di persone non in grado di spostarsi autonomamente. Dopo la campagna di vaccinazione a domicilio degli anziani non deambulanti, si cerca di andare incontro anche a coloro che, non essendo autonomi negli spostamenti e non possono contare sull’aiuto di familiari o su una rete di supporto, hanno la necessità di essere trasportati al punto vaccinale in cui hanno ricevuto l’appuntamento, in particolare presso i centri denominati hub, dislocati in diversi punti del territorio: Busto Arsizio, Erba, Rancio Valcuvia, Varese, Como, Saronno, Lurate Caccivio.

Lo ha stabilito la Giunta con una deliberazione:

"Vogliamo  dare l’opportunità al maggior numero possibile di persone di  sottoposti al vaccino anti covid, garantendo a chi non è autonomo negli spostamenti e a chi è sprovvisto di familiari e reti di supporto, di essere trasportato al punto vaccinale in cui ha ricevuto l’appuntamento; per questo abbiamo attivato un servizio di trasporto definendo un costo ad hoc per tale servizio".

Il servizio di trasporto sarà gestito dalla Prociv

Il servizio (che non è una novità per Venegono, ma semplicemente una riorganizzazione del servizio di trasporto portato avanti da diversi anni dai volontari della Laav) avrà un costo forfettario di 30 euro e potrà essere richiesto rivolgendosi all’ufficio dei Servizi Sociali che dovrà valutare l’effettiva condizione di fragilità del richiedente.
Il trasporto verrà svolto dai volontari comunali e della Protezione Civile attraverso gli automezzi attrezzati già a disposizione del comune e affidati alla Libera Associazione Anziani Venegonesi.