Jazz

Continua JAZZaltro: questa settimana" viaggio" in Puglia

Da mercoledì a mercoledì concerti e musica "Made in Puglia"

Continua JAZZaltro: questa settimana" viaggio" in Puglia
Spettacoli Valle Olona, 12 Luglio 2021 ore 11:24

È la Puglia, con alcuni dei suoi musicisti più rappresentativi, la grande protagonista di tre dei dieci concerti della nuova stagione di JAZZaltro, la manifestazione che dal 2010 promuove le musiche del mondo, dal jazz al folk, dal blues al tango, dalla world music allo swing, coinvolgendo artisti di primo piano della scena italiana e internazionale, lungo l’asse della Strada del Sempione e del fiume Olona, in provincia di Varese.

Settimana "pugliese" sui palchi di JAZZaltro

Da mercoledì 14 a mercoledì 21 luglio, infatti, i riflettori saranno puntati sull’Alma Trio di Vito Di Modugno, Guido Di Leone e Mimmo Campanale e sul gruppo del pianista e compositore Michele Fazio. I tre appuntamenti sono stati organizzati con il contributo di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale e per la promozione della musica pugliese (e dei suoi esponenti) in Italia e all’estero.

Mercoledì 14 luglio

Si parte mercoledì 14 luglio, quando JAZZaltro farà tappa a Busto Arsizio: il cortile di Palazzo Gilardoni (ore 21, ingresso libero, prenotazione obbligatoria) ospiterà l’Alma Trio, formazione pugliese composta da Vito Di Modugno (organo hammond), Guido Di Leone (chitarra) e Mimmo Campanale (batteria), il cui repertorio include composizioni originali, alcuni standard e un omaggio a due mostri sacri quali Wes Montgomery e Jimmy Smith. La sonorità calda ed effusiva dell’organo Hammond di Vito Di Modugno, quella cristallina della chitarra elettrica di Guido Di Leone e quella frusciante e calzante di Mimmo Campanale alla batteria si incontrano e si fondono per una proposta jazzistica efficace e di notevole spessore, grazie all’inventiva, al senso della swing e alla tecnica smagliante dei tre musicisti. Ospite della serata sarà il sassofonista Tarcisio Olgiati. Originario di Bari, Vito Di Modugno è stato eletto per tre anni consecutivi tra i migliori dieci organisti al mondo dalla prestigiosa rivista americana “Downbeat”. Il chitarrista barese Guido Di Leone è un solista dalla lunga esperienza ed è estremamente preparato sul repertorio degli standard, cosa che gli ha permesso di suonare e incidere al fianco di artisti del calibro di Mark Murphy, Jerry Bergonzi, Jim Rotondi, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Gianluigi Trovesi, Franco Cerri, Gianni Basso e Dado Moroni. Nato ad Andria (Ba), Mimmo Campanale è un batterista versatile e completo, che si è esibito in tutta Europa e che ha collaborato con nomi prestigiosi del panorama internazionale come Roberto Ottaviano, Dee Dee Bridgewater e Al Jarreau.

L’Alma Trio in tournée con il sostegno di Puglia Sounds

Dopo il concerto di Busto Arsizio, l’Alma Trio sarà impegnato in una mini-tournée nel Centro e nel Nord Italia, sempre con il sostegno di Puglia Sounds: il 15 luglio Di Modugno, Di Leone e Campanale suoneranno al Bonaventura Music Club di Buccinasco (https://bonaventura-music.wixsite.com/bonaventura), in provincia di Milano; il 16 luglio presso la Torre medievale di Fermignano (in provincia di Pesaro e Urbano) nell’ambito dell’Around Music Fest; il 17 luglio ad Ardenno (So), in Valtellina, per il festival Ambria Jazz
(www.ambriajazzfestival.it/concerto/con-alma-trio/); il 18 luglio nell’incantevole cornice di Villa Sorra, una delle più importanti ville storiche del territorio modenese, con il supporto dell’associazione Amici del jazz di Modena, all’interno del cartellone del Modena Jazz Festival.

Domenica 18 luglio

Tornando a JAZZaltro, un altro fuoriclasse pugliese del jazz tricolore è il pianista e compositore Michele Fazio, originario di Grumo Appula (Bari), che si esibirà in trio, con Giorgio Vendola al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria, domenica 18 luglio a Gorla Maggiore (ore 21, ingresso libero, prenotazione obbligatoria): Fazio, autore delle colonne sonore dei film di Sergio Rubini, presenterà “Free”, il suo ultimo album, che brilla per il forte impatto lirico e melodico, la bellezza degli arrangiamenti e delle composizioni e l’eleganza del tocco pianistico.

Mercoledì 21 luglio

Mercoledì 21 luglio, in una corte privata di Borsano/Busto Arsizio (ore 21, ingresso 10 euro, prenotazione obbligatoria), il trio di Michele Fazio si esibirà di nuovo, ma questa volta con due ospiti d’eccezione, ovvero la violinista e cantante Aska Kaneko e il contrabbassista Carlos “El Tero” Buschini. Fazio e i suoi musicisti saranno i protagonisti del secondo set della serata, dopo il live della pianista Simona Premazzi, bustocca di nascita ma da anni di stanza a New York. Da segnalare, inoltre, che il trio di Michele Fazio feat. Aska Kaneko e Carlos Buschini e, a seguire, la formazione Gaia Cuatro saranno di scena anche ai Giardini Estensi di Varese martedì 13 luglio, nell’ambito della rassegna “Esterno notte” (l’evento è realizzato in collaborazione con JAZZaltro; biglietti in vendita su www.liveticket.it/filmstudio90).

Gli ultimi appuntamenti di luglio

La dodicesima edizione di JAZZaltro prevede altri due appuntamenti entro la fine del mese: venerdì 23 luglio (ore 21, ingresso 15 euro), il MA*GA di Gallarate ospiterà la Treves Blues Band, cioè Fabio Treves (voce e armonica), Alex “Kid” Gariazzo (chitarra e voce), Gabriele “Gab D” Dellepiane (basso) e Massimo Serra (batteria). Fondata nel 1974, la Treves Blues Band è una delle formazioni storiche della scena italiana e Fabio Treves è uno dei suoi esponenti più noti. Con i suoi musicisti e la sua inseparabile armonica, “il puma di Lambrate” ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo, tenendo alta la bandiera del blues italiano. I suoi concerti sono un viaggio nella storia di questa musica, dai primi canti di lavoro al blues elettrico di Chicago fino alle sonorità più moderne.

LEGGI ANCHE: Musica, riparte JAZZaltro: tutti i concerti in programma

L’ultimo concerto di luglio avrà luogo sabato 25 luglio all’Approdo Calipolis di Fagnano Olona, quando saranno di scena Carlos Forero Cumbia Poder feat. Massimo Valentini (ore 21.30, ingresso libero, prenotazione obbligatoria). Carlos Forero è un interprete autentico della musica sudamericana: originario di Bogotà, ha vissuto a lungo tra Colombia, Ecuador, Perù e Argentina, suonando nei locali, nelle strade e sugli autobus di mezza America Latina. Residente da alcuni anni Italia, entra a far parte del collettivo Del Barrio, dove conosce i futuri musicisti (il pianista argentino Andrés Langer e il polistrumentista Marco Zanotti) di Cumbia Poder, il suo nuovo progetto solista. La sua voce calda e profonda ci trasporta in una terra ideale dove la musica popolare arriva dal cuore fino alle viscere. Quella di Forero è musica per ballare, un mix di cumbia, vallenato, son e huayno delle Ande, che porta con sé riflessi di Africa, di jazz e di milonga argentina.

Dopo la pausa di agosto, JAZZaltro ripartirà venerdì 3 settembre a Olgiate Olona con “Naviganti e sognatori”, il progetto di Luca Falomi (chitarra), Alessandro Turchet (contrabbasso) e Max Trabucco (batteria e percussioni).