Menu
Cerca
Si torna ai concerti

Rugby sound: la musica live torna all’Isola del Castello dall’1 al 10 luglio 2022

Ufficializzate le date dell'edizione della ripartenza, la quarta a Legnano

Tempo libero Alto Milanese, 01 Giugno 2021 ore 10:26

Rugby sound, è ufficiale: la musica live torna all’Isola del Castello di Legnano.

Rugby sound: ufficializzate le date dell’edizione della ripartenza

La prossima edizione del festival più atteso dell’Altomilanese, la quarta nella città del Carroccio, si terrà dall’1 al 10 luglio 2022. Le date sono state ufficializzate oggi, lunedì 31 maggio 2021. “La musica, le emozioni, la vostra voce e gli abbracci, le luci, la festa” scrivono gli organizzatori, assicurando che il Rugby sound della ripartenza dopo due anni di stop forzato causa Covid sarà “epico”.

Gli organizzatori: “Vogliamo un festival sempre più ‘green'”

La notizia era nell’aria, dopo che lo scorso 13 maggio era stata pubblicata sul sito del Comune di Legnano la delibera di Giunta con la quale Palazzo Malinverni annunciava di voler “aderire alla richiesta di collaborazione avanzata dalla Società Rugby Parabiago”, sostenendo il progetto  “Rugby sound festival” per gli anni 2022-2023, eventualmente prorogabili per altri due anni, mediante “la concessione dell’utilizzo temporaneo dell’area dell’isola fluviale e di alcuni locali del Castello di Legnano dall’1 al 15 luglio”. Un risultato importante che Cristiano Bienati, direttore sportivo del Rugby Parabiago, organizzatore del festival, aveva così commentato:

“Per noi è prezioso poter lavorare già oggi sull’evento del 2022, visto il richiamo nazionale e internazionale della manifestazione sentivamo in maniera pressante l’esigenza di poter ragionare in un’ottica di ampio respiro, sia dal punto di vista organizzativo che del rapporto con gli sponsor. Ragionare sulle edizioni 2022 e 2023, con la possibilità di proroga nel biennio 2024-2025, è un salto di qualità non indifferente. Ora, oltre a lavorare sulla scaletta per regalare un’edizione indimenticabile al nostro pubblico, intendiamo trasferire al festival il percorso importante di sostenibilità che da qualche stagione abbiamo intrapreso come Rugby Parabiago: il nostro sogno è un festival ‘green’ come ce ne sono in altri Paesi”.