Eventi
Tradate

Tradate si fa inclusiva con Città AmicA

I commercianti e il comune in prima linea con L’Arca e la Fondazione del Varesotto per l’inclusione comunicativa dei disabili del territorio

Tradate si fa inclusiva con Città AmicA
Eventi Tradate, 20 Ottobre 2021 ore 12:26

 

 

Bere un caffè, comprare il pane o il giornale sarà più semplice per chi ha una disabilità e non riesce a comunicare col linguaggio verbale.  Grazie al progetto "Città AmicA" promosso dall'Arca cooperativa sociale col patrocino del Comune e finanziato dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto,  i negozi di Tradate saranno dotati di strumenti che possano aiutare a rendere autonomi nelle commissioni quotidiane i diversamente abili con difficoltà di comunicazione.

Tradate "Città AmicA" di tutti anche delle persone disabili

L’Arca Società Cooperativa Sociale si è fatta promotrice del progetto "Città AmicA, patrocinato dal Comune di
Tradate e finanziato da Fondazione Comunitaria del Varesotto. In questa edizione pilota, il team de L’Arca,
in collaborazione con un pool di professionisti del commercio e dei servizi locali, ha deciso di dotare alcuni
esercizi in città di strumenti per la Comunicazione Aumentativa Alternativa, rendendoli
completamente fruibili anche da persone con disabilità o con difficoltà di comunicazione. Grazie alle
tabelle di C.A.A. e, soprattutto, alla progettualità condivisa dalla Cooperativa con gli attori sociali del
territorio e il Distretto Urbano del Commercio di Tradate, finalmente, svolgere in autonomia le commissioni
quotidiane (come bere un caffè al bar, comprare il pane o fare una fotocopia) sarà più semplice per chi ha
una disabilità o non riesce a comunicare attraverso il linguaggio verbale.

L'articolato progetto

Per arrivare a questo risultato, l’iter dell’iniziativa ha conosciuto vari step preparatori: dopo la fase organizzativa e strettamente progettuale, è stato avviato il periodo di formazione dei commercianti, che, con l’ausilio del nostro operatore C.A.A., hanno appreso i fondamenti della materia e hanno ricevuto dal nostro staff specializzato le tabelle fatte su misura per la loro attività, con le relative istruzioni per l’uso.

 Ecco i  negozi aderenti

12 foto Sfoglia la gallery

Attualmente, gli educatori ed i ragazzi del Centro Diurno Disabili e del Centro Socio Educativo de L’Arca
stanno testando sul campo le strumentazioni prodotte, con uscite ad hoc sul territorio nei negozi aderenti
all’iniziativa (in particolare, i panifici Bonadio e Deliss, la cartoleria Euroufficio, le pasticcerie Nicora e
Gioia, l’associazione sportiva Nuova Abbiate e l’edicola La Rondine).
Con l’occasione del lancio del progetto, L’Arca Società Cooperativa Sociale si è affacciata per la prima
volta al mondo del crowdfunding, chiamando a raccolta la comunità di riferimento e i donatori abituali per
reperire i fondi per un possibile prosieguo del progetto, che coinvolga un maggior numero di commercianti
e che renda Tradate sempre più inclusiva e paritaria. A fronte di un obiettivo iniziale di 1000 euro, i proventi
raccolti sinora hanno raggiunto e superato la meta, manifestando l’affetto e la fiducia del pubblico nei
confronti dell’ente, punto di riferimento sul territorio nel campo dell’autonomia, dell’inclusione sociale e
comunicativa e della qualità della vita delle persone con disabilità.