Eventi
Tradate

Serata in giallo in Frera, Fabrizio Bini presenta due libri ambientati nel varesotto

Appuntamento il 7 ottobre in biblioteca a Tradate.

Serata in giallo in Frera, Fabrizio Bini presenta due libri ambientati nel varesotto
Eventi Tradate, 05 Ottobre 2021 ore 11:25

 

La Frera si tinge di giallo con Fabrizio Bini che presenterà il 7 ottobre alle 21 i due libri ambientati nel territorio varesino: "La stele dell'isola dei pescatori" e  "Matematica di un delitto tra Sicilia e lago Maggiore". Ingresso contingentato: è richiesta la prenotazione e il possesso del green pass

 La Frera si tinge di giallo con lo scrittori Bini

Il prossimo 7 ottobre alle  21 sarà ospite in biblioteca Frera lo scrittore Fabrizio Bini, presentato dall'editore Pietro Macchione, con i suoi 2 gialli di ambientazione varesina.

Fabrizio Bini nasce a Varese il 18 marzo 1966. Dopo la laurea in legge svolge la professione di avvocato a Varese dal 1994. Vive a Cavagnano, piccolo paese adagiato sulle colline prealpine. Quando non lavora va in bici e prova a viaggiare. La scrittura è entrata prepotentemente nella sua vita con la pubblicazione del giallo “Matematica di un delitto tra Sicilia e Lago Maggiore”, Macchione, 2018. Qui di seguito una breve sintesi dei due libri che saranno presentato in una "serata in giallo", quella del prossimo giovedì.

Matematica di un delitto tra Sicilia e Lago Maggiore

 

Le pendici del Mottarone e il traghetto Intra-Laveno: posti perfetti per raccogliere i pensieri e fare il punto della situazione. È questo uno dei segreti dell'avvocato Andrea Stili. “Più un tennista che un avvocato”, così lo definiscono i suoi clienti, a causa dei capelli e di un abbigliamento non sempre impeccabile. Del tennista però ha anche la grinta e la velocità nell'attacco. Lo capiscono bene il prof. Alessandro Molveno e la moglie Elisa quando se lo vedono affibbiato come difensore d'ufficio. Geniale matematico, il professore si ritrova ad essere il principale indiziato di un efferato omicidio avvenuto in quel di Catania nel contesto dell'appalto per la costruzione di un nuovo acquedotto per la Regione Sicilia. Ma l'avvocato non si dà per vinto e con l'aiuto dell'imprevedibile investigatore Geremia Noè detto “il Ciccio”, si lancia nelle indagini che daranno frutti del tutto inaspettati.

 

 

La stele dell'Isola dei Pescatori

 


Chi ha ucciso Alice, la bella moglie dell’investigatore Geremia Noè detto il “Ciccio”? E chi ha ucciso Antonio Argentario, il manager di successo che voleva imporre la sua vita ai figli? L’avvocato Andrea Stili ed il suo fido investigatore si trovano occupati in due nuovi casi. Il primo, con la sua aria arruffata, inseguirà con la solita caparbietà, un indizio che sembra insignificante. Il secondo cercherà, nella memoria del proprio vissuto, nuovi elementi che lo porteranno ad incontri inconsueti ed a scoperte sul passato della “sua” Alice. Entrambi ne usciranno sconfitti, apparentemente perdenti, fin quando il destino non li porterà di fronte ad una stele sull’Isola dei Pescatori che sarà la chiave dei loro dilemmi.

 
Come sempre, l'ingresso è contingentato, per cui è richiesta la prenotazione su app C'E' POSTO/Biblioteca Frera oppure telefonando al numero 0331841820.