Eventi
Evento

In piazza per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Una ricorrenza importante inerente una tematica purtroppo sempre molto attuale nel nostro territorio

In piazza per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne
Eventi Groane, 20 Novembre 2022 ore 09:30

Assieme ad Amnesty International per parlare di democrazia e libertà

A Misinto un evento per combattere la violenza di genere

Le liste civiche della zona Groane organizzano un’importante manifestazione per sottolineare l’importanza di questa ricorrenza, riguardante una tematica purtroppo sempre molto attuale.

L’appuntamento è per domenica 27 novembre a partire dalle ore 10.30 in piazza Statuto a Misinto.

"Quest’anno - spiegano gli organizzatori delle quattro liste civiche - abbiamo voluto legare la celebrazione di questa giornata con le vicende che riguardano alcune realtà drammatiche, in particolare le proteste che vedono protagoniste le donne iraniane e la tragica situazione delle donne afghane. Durante la mattinata sarà possibile visitare la mostra fotografica della street artist afghana Shamsia Hassani. L’evento vedrà inoltre la partecipazione dei referenti di Amnesty International con cui ci si potrà confrontare parlando della condizione delle donne che in Iran, così come in diverse parti del mondo, lottano per la democrazia e la libertà".

La locandina dell'evento

Il flash mob, organizzato da Insieme per Misinto, Lazzate In Movimento, Uniti per Cogliate e Orizzonte Comune, prevede altre azioni come la realizzazione di un albero simbolico su tela, che sarà colorato con impronte di vernice rossa, a rappresentare la rinascita e la forza delle donne. Impronte tutte differenti che rimarcano l'unicità delle donne, spesso trattate come oggetti e considerate un semplice dato numerico.

"I drammi che la cronaca ci riporta, riguardanti i casi di violenza nel nostro Paese e sul nostro territorio e il calpestamento della dignità di persone e popoli nel mondo, vengono dimenticati quando cala l’attenzione mediatica. Questi temi rischiano di essere confinati nella discussione di specifiche giornate durante il corso dell’anno. È necessario invece - concludono i rappresentanti delle liste - assumere una consapevolezza adeguata, con un processo di conoscenza, prevenzione, educazione e formazione".

Seguici sui nostri canali